vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Vastese batte il San Salvo con un goal di Piscopo: Pezzotta, Suriani, Soria, Izzi

Più informazioni su


VASTO. E’ il 28′ del primo tempo: assist di Soria e Piscopo infila sotto le gambe il pallone a Cattenari con un diagonale dalla destra. Uno a zero Vastese e goal che significa vittoria dello scontro contro l’US San Salvo.  Non solo. La marcatura di Piscopo regala i pimi tre punti della stagione dopo tre pareggi consecutivi contro Francavilla, Miglianico e Acqua e Sapone, alla compagine biancorossa. Antenucci e compagni tornano a vincere all’Aragona davanti al loro pubblico presente in massa sugli spalti e in tribuna per l’occasione. In tribuna presente anche una parte del Cupello Calcio vittorioso 5-1 contro il Vasto Marina nell’altro “derby” della giornata e il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca con tutta la dirigenza bianco blu e una nutrita schiera di tifosi sansalvesi che ad inizio secondo tempo regalano anche una coreografia con fumogeni e striscione.
Prima vittoria per i vastesi e prima sconfitta in campionato per Felice e compagni.  Vastese brava ad andare in vantaggio sfruttando una disattenzione difensiva del San Salvo e gestire poi il risultato. Partita a tratti molto fallosa. Tanti cori della curva D’Avalos contro alcuni ex biancorossi.  Due pali e un goal per la Vastese nel primo tempo. San Salvo che ci prova con le punizioni di Quaranta e qualche spunto che però non va a buon fine. Secondo tempo invece dove si contano pochissime occasioni da goal. Una in particolare capita sui piedi di Andrea Antenucci a cui poco prima era stato annullato un goal. Biancorossi che gestiscono il risultato e chiudono bene sugli avversari senza che vengano creati particolari patemi.  Tanti giocatori finiti sul taccuino dell’arbitro a dimostrazione della cattiveria agonistica messa in campo: Balzano, D’Ambrosio, Piscopo, D’Aulerio, D’Adamo, Battista, Quaranta, Marinelli, Pollutri.  Al triplice fischio dell’arbitro squadra sotto la curva applaudita dai tifosi vastesi e squadra biancoblu che lo stesso viene chiamata dai suoi tifosi a prendere il loro saluto. 
“Sapevamo che c’era un giocatore da temere e proprio da lui, da Peppe Soria, è iniziata l’azione ed è arrivato lo spunto che ha portato al goal. Dispiace in una partita dal sapore particolare aver perso e aver perso punti. Questa sconfitta però arriva nel momento giusto forse, visto che a volte tornare un pò con i piedi per terra è utile per proseguire al meglio” le parole del massaggiatore biancoblu Nicola Pezzotta, ex anche della Vastese tra le tante squadra per cui ha reso servizio in più di 40 anni.
“Siamo soddisfatti del risultato di oggi. Bello vincere una partita cosi sentita e bello anche vincere finalmente dopo aver tanto meritato anche nelle scorse partite e aver portato a casa meno punti di quanti forse ci spettavano. La squadra ha giocato bene e ha gestito bene il match. Ora guardiamo già alla sfida di domenica e a continuare su questa strada. forse siamo riusciti a sbloccarci” spiega l’addetto stampa vastese Stefano Suriani.
“Per me questo non era un derby. Da vastese posso considerare derby quello contro il Chieti ma comunque era una partita da affrontare al meglio come tutte le altre. Importante sbloccarci per primi questa volta senza andare sotto come successo nelle altre partite. Li anche se poi abbiamo avuto grinta e cuore nel recuperarle siamo partiti con il piede sbagliato qui oggi invece abbiamo disputato una buona partita. Abbiamo trovato il vantaggio e poi siamo riusciti senza correre nessun grande pericolo a portare a casa il risultato mantenendo nella ripresa. A tratti partita fallosa ma ci può stare visto che i tre punti facevano gola ad entrambe le squadre. Mi fa piacere che ci siano persone d’esperienza che spesso considerati “vecchietti” stanno dando una grossa mano e che i giovani del gruppo ci seguano molto e ci si trovi amalgamati bene. Mi auguro che presto possa esserci un altro bomber qui a Vasto” spiega Giuseppe Soria.
“Una partita che non volevamo perdere e invece non è andata bene. Potevamo fare meglio. Peccato per il risultato. Dispiace per i tifosi che ci tenevano. Abbiamo cercato di reagire dopo aver subito il goal ma non siamo riusciti a renderci pericolosi come avvenuto già altre volte in questo inizio di campionato. Questa sconfitta è un punto da cui ripartire per fare sempre meglio. Ora ci attendono due sfide importanti, la prima contro l’Avezzano che è la candidata alla vittoria del campionato e speriamo di riprendere il trand positivo già contro i marsicani seppur una partita difficile sulla carta” afferma Daniele Izzi a fine partita. (Foto Gino Bracciale)
Vastese-San Salvo 1-0 (29’ Piscopo)
VASTESE: Antenucci, Balzano, Napolitano, Spagnuolo, Corbo, D’Adamo, Piscopo, D’Ambrosio, Maimone (68’ Stango), Soria (84’ Berardi), Bonuso. A disposizione Lafshai, Dema, Mascolo, De Vita, Salcuni. Allenatore Precali (squalificato fino al 24 settembre)
SAN SALVO: Cattenari, Ramundo, D’Aulerio, Quaranta (86’ Triglione), Felice, Luongo (70’ Izzi), Di Pietro S. (59’ Pollutri), Battista, Marinelli, Di Ruocco, Antenucci. A disposizione Raspa, Di Pietro G., Argirò, Pantalone. Allenatore Gallicchio (squalificato)
Abitro: Davide Ranalli (Pescara), Vincenzo Recchiuti (Teramo), Stefano Cicchitti (Chieti)
Ammoniti: Balzano, D’Ambrosio, Piscopo, D’Aulerio, D’Adamo, Battista, Quaranta, Marinelli, Pollutri. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su