vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Licia Colò a Tornareccio per la rassegna dedicata al miele

Più informazioni su

TORNARECCIO. Si annuncia imperdibile l’edizione numero dodici di Tornareccio Regina di Miele, il più importante evento abruzzese dedicato al “nettare degli dei” in programma sabato 27 e domenica 28 settembre a Tornareccio (Ch), la storica “capitale abruzzese del miele”. Di grande prestigio saranno ospiti e contenuti di un cartellone ancora più ricco degli anni precedenti, tutto incentrato attorno al tema “Pianeta miele, energia per la vita”, che rinvia direttamente a Expo 2015, l’evento di Milano che ha concesso il suo patrocinio: dalla madrina Licia Colò (la sua presenza è in programma domenica mattina), volto noto della tv da sempre divulgatrice delle mete turistiche più belle e di storie e personaggi legati all’ambiente, al cooking show “Il miele in cucina: eleganza è gusto”, con lo chef 1 Stella Michelin William Zonfa, (domenica, ore 18.30), dal percorso espositivo raddoppiato rispetto alle altre edizioni, agli Stati generali dell’apicoltura abruzzese verso Expo 2015 (sabato, ore 16.30), che per la prima volta metteranno insieme tutti gli operatori apistici della nostra regione (produttori, associazioni, realtà come Slow Food Abruzzo, Coldiretti Abruzzo, Le Città del Miele e Res Tipica, insieme alla Regione Abruzzo e a rappresentanti di Expo), fino alla rievocazione storica della partenza degli apicoltori tornarecciani per le fioriture fuori regione (domenica, ore 10.00), che nel tempo ha dato vita al nomadismo, oggi tecnica apistica diffusa a livello nazionale.

Saranno due giorni intensi, nel corso dei quali sarà possibile passeggiare tra gli stand degli apicoltori, che metteranno in vetrina il meglio della loro produzione (sabato e domenica, dalle 10.00 alle 24.00): i numerosi mieli uniflorali e specialità (creme, torroni, caramelle e altro), insieme agli altri prodotti dell’alveare come pappa reale, propoli, cera. Non mancheranno specialità tipiche del territorio, insieme agli stand dell’artigianato artistico, in un percorso che per la prima volta si estenderà dal centro storico fino al santuario della Madonna del Carmine, per un totale di oltre trenta espositori.

A spasso per il “pianeta miele”, chi vorrà approfondire la conoscenza sensoriale del nobile prodotto delle api non dovrà perdere i corsi di degustazione e abbinamento mieli-formaggi a cura degli esperti Claudio Modesti e Pierluigi Pierantoni, che domenica alle 17.30 presenteranno anche i manuale dedicato agli accostamenti “I mieli uniflorali incontrano i formaggi tradizionali italiani”. Meritano senz’altro una visita, poi, lo stand dedicato alla cosmetica in apicoltura, curato da estetiste locali, e la mostra “Il sapore “antico” del miele”, a cura della professoressa Adele Cicchitti, in esposizione a Palazzo Capigatti-Melocchi. Gli appassionati di cake design, invece, si sfideranno nel concorso PasticciArte realizzando spettacolari torte sul tema delle api. Per quanto riguarda la ristorazione, alla rassegna di Tornareccio sarà possibile gustare menu a tema miele nei locali del territorio e lungo il percorso espositivo. Infine, grazie a Arnie Aperte non mancheranno le ormai consolidate visite guidate alle aziende apistiche del paese, per conoscere da vicino la vita imprenditoriale dei produttori locali.

In occasione dei due giorni, Tornareccio e il territorio si metteranno in vetrina, con visite guidate alla zona archeologica di Monte Pallano, con la cooperativa Gaia, agli splendidi mosaici del museo a cielo aperto, con l’associazione Amici del Mosaico Artistico, alle chiese e alla sala d’arte “Ottavio Paglione”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su