vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ennesimo atto vandalico in danno di uno stabilimento balneare

Più informazioni su

VASTO. Ignoti, dopo aver rubato tutta la dotazione in uso al bagnino e i presidi di sicurezza, hanno appiccato il fuoco all’altana del salvamento, prevista dalla legge per tutelare la sicurezza dei bagnanti, dello stabilimento “La vispa Teresa”, in località San Tommaso. I vigili del fuoco hanno accertato che si è trattato di un atto vandalico in ragione della presenza di tracce di combustibile nella zona ove era posizionata l’altana.
La titolare dello stabilimento, svegliata nel cuore della notte per essere avvertita del rogo appiccato, ha espresso tutta la propria delusione e amarezza per l’accaduto dichiarando, tra l’altro, di non aver mai ricevuto minacce o richieste che possano far pensare ad atti intimidatori o ritorsivi. Confermata l’ipotesi dell’atto vandalico, quindi, resta la triste consapevolezza delle grande difficoltà nella quale gli operatori turistici devono operare a Vasto.
Hanno espresso solidarietà per l’accaduto gli altri titolari di stabilimenti balneari. Il presidente del Consorzio Vasto Golfo d’Oro, Michele Di Chiacchio, ha ribadito la necessità che si dia seguito ai provvedimenti amministrativi adottati dal Comune, in particolare per l’area Sic, che consentano ai titolari degli stabilimenti balneari di elevare il livello di qualità e sicurezza delle proprie strutture.
Dopo una stagione deludente dal punto di vista della presenze, a causa della crisi e del perdurante maltempo, e l’incertezza sulle opportunità di offerta di servizi che gli stabilimenti balneari possano rendere ai turisti, si auspica che la stagione 2015 possa vedere tutte le autorità coinvolte nelle decisioni aventi ad oggetto la spiaggia di Vasto (Regione e Comune in primis) assumere le opportune iniziative politico-amministrative capaci di assicurare agli operatori del settore la possibilità di elevare lo standard qualitativo dell’offerta ricettiva della nostra Città”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su