vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna "I nostri concittadini non sono tartassati, Tasi all'1 per mille"

Più informazioni su

VASTO. “Ieri fin dal primo attimo l’opposizione-ha detto questa mattina il sindaco Lapenna in compagnia dell’assessore Vincenzo Sputore, del presidente del consiglio comunale Giuseppe Forte e del consigliere  Paola Cianci- ha tentato di far saltare il consiglio. Grande soddisfazione anche nei confronti di quei gufi che dicevano che l’amministrazione non avrebbe mangiato il panettone. Non si sa -ha aggiunto il primo cittadino- di quale panettone parlassero. E poi seduto al tavolo ovale della sala del Gonfalone con i giornalisti ed il consigliere d’opposizione Davide D’Alessandro, Luciano Lapenna ha elencato i vari punti approvati dall’assise civica.

Piano tratturo. Portiamo a casa -ha detto un provvedimento che è atteso dal nostro territorio ma anche  dalla nostra comunità, per i tanti terreni che rientrano nella competenza di questo piano. Abbiamo esaminato i ricorsi, molti dei quali sono stati accolti. Oggi con soddisfazione consegnamo il Piano quadro tratturi che avrà una lunga durata.

Microzonazione sismica. Vasto è il primo comune ad avere approvato, dopo quelli del cratere sismico, la microzonazione sismica, che devono approvare tutti i comuni abruzzesi. Fondamentale non solo per la pianificazione ma anche per i piani vigenti.

Conclusione dell’iter del piano del centro storico e ampliamento dell’area cimiteriale.

Abbiamo detto no ad una parte delle opposizioni per la commissione speciale per i vigili urbani. Riteniamo di dover portare l’argomento all’attenzione del consiglio.  

Bilancio: siamo uno dei pochi comuni in Italia ad aver voluto anticipare la legge 118 che ha armonizzato la contabilità negli enti locali uniformandola. Dal 2015 questa legge è obbligatoria per tutti i comuni italiani. La sperimentazione ci ha consentito di avere dei benefici. Il bilancio è stato vagliato attentamente dai revisori dei conti, non più di nomina politica, che hanno rivoltato il bialncio come un calzino dal 21 luglio al 9 settembre esprimendo un giudizio positivo nell’operato di questa amministrazione. Non abbiamo approvato un libro dei sogni pur con la possibilità di fare mutui maggiori rispetto a quanto individuato nel piano.

Si continua a sparlare e qualcuno accusa questa amministrazione di tartassare i propri concittadini. Sono anni che non aumentiamo alcuni servizi, mi riferisco alle mense comunali, ai trasporti ed a tutti quei servizi a domanda individuale.

Chiedo ai cittadini di non credere e di guardare attentamente e complessivamente anche per quel che riguarda la Tasi e la Tari al gettito finale che sicuramente avrà per alcuni un aumento, ma per altri delle forti diminuzioni. Per i rifiuti in particolare cambia il sistema di tassazione. Non si terrà conto delle superfici degli appartamenti ma anche del numero dei componenti la famiglia.

Per quanto riguarda le tipologie per le attività produttive assisteremo ad alcune titolarità che avranno un incremento ritenuto dal legislatore forti produttori di rifiuti, per esempio venditori di frutta e verdura. Mentre altri avranno forti riduzioni (studi professionali). I produttori di rifiuti cosiddetti assimiliati, che smaltiscono per conto proprio, a differenza del passato, riceveranno il rimborso. Producndo fattura si avrà il rimborso totale. In passato c’erano solo dei rimborsi.

Conserviamo tutte le agevolazioni previste nei regolamenti. Per la Tasi, non so come il comune di Vasto poteva mettere la tassa a zero come fatto dal Comune di Positano. Abbiamo ritenuto di mettere la Tasi all’1 per mille, altri comuni all’1,7 ed altri al 3 pe mille. Ci assumiamo tutte le responsabilità. Potevamo mettre al 3 per mille e poi procedere con un meccanismo di esenzione. Invece abbiamo scelto l’1 per mille, al minimo. Se si possiede la seconda casa non si può superare il 10,6 e si paga lo 0,4 per mille per la prima casa. E’ stato fatto -ha concluso Lapenna- un gran lavoro da parte della maggioranza per dare risposte ai bisognosi”.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su