vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

PD: "Il Consiglio Comunale e la maggioranza che fa un passo indietro"

Più informazioni su

SAN SALVO. Ieri si è svolto, in seconda convocazione, il Consiglio Comunale dopo che, giovedì scorso, era mancato il numero legale per l’approvazione di un “ particolarissimo “ punto all’ordine del giorno.
A tale proposito il Partito Democratico intende fare alcune precisazioni e considerazioni.
“Se una parte di verde pubblico, a tutti gli effetti-si legge in una nota del Pd di San Salvo-  non è stato arbitrariamente e subdolamente sottratto alla comunità sansalvese, è stato solo grazie al tempismo ed alla attenta vigilanza dei consiglieri comunali del Partito Democratico e dell’opposizione tutta che, con trasparenza e professionalità, hanno portato all’attenzione della cittadinanza la questione, testando ancora una volta, in sede di Consiglio, il senso civico e l’onestà politica dei componenti della maggioranza che ha dovuto nuovamente fare i conti con i propri limiti!
Un tentativo, andato a vuoto, di far prevalere gli interessi privati rispetto a quelli pubblici che, per una amministrazione che si rispetti, dovrebbero essere sacrosanti!
Ci rendiamo conto, nel contempo, e diamo atto, a buona parte della maggioranza, di aver dimostrato di affrontare con coscienza e senso critico talune problematiche ed in ciò confidiamo anche per il futuro.
Il PD continuerà a stare dalla parte dei cittadini e vigilerà ancora al fine di evitare che i diritti della comunità non vengano salvaguardati.
Altro punto all’ordine del giorno rispetto al quale si è deliberato, è il documento approvato, a fine seduta, circa la richiesta alla Regione, di fare “marcia indietro” sul pagamento delle rette dei disabili.
Anche in questo caso l’Amministrazione ha dimostrato di essere “male informata” dimenticando ed ammantando ciò che l’Amministrazione Regionale precedente di Chiodi avrebbe già dovuto fare e non ha fatto!
La Compartecipazione dei Comuni è prevista dalla legge!
Oltre un tetto di reddito i Comuni devono pagare!
Altre regioni sono in regola da anni ed anche l’Abruzzo si sarebbe dovuto adeguare!
Chiodi avrebbe dovuto adempiere e non lo ha fatto!
Grazie all’impegno della nuova Giunta Regionale, insediatasi da poco, ed in particolare dell’Assessore Silvio Paolucci, attraverso il “Fondo Regionale per il sostegno alle prestazioni di assistenza territoriale residenziale e semiresidenziali” di cui oggi verranno discusse le risoluzioni, la rete di assistenza verrà garantita e nessuno sarà lasciato solo!
Il PD continuerà -conclude la nota- ad essere vicino alle istanze di tutti i cittadini, soprattutto dei più deboli, collaborando fattivamente e concretamente con gli assessori regionali e spronando gli stessi per la crescita del nostro territorio”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su