vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Avantaggiato: inizio di campionato, la sfida con la Torrese e…. l'ovetto Kinder

Più informazioni su

CUPELLO. Un pareggio a Capistrello, le sconfitte con San Salvo nel “derby” e contro Martinsicuro. Un avvio piuttosto in salita per il Cupello di Di Francesco che è riuscita però ad uscire dal momento no vincendo poi il derby contro il Vasto Marina, dilagando per 5-1, e pareggiare in trasferta contro Paterno. Domenica per la sesta giornata del campionato di Eccellenza la sfida in casa contro la Torrese.
Uno dei punti di forza della formazione rossoblu è sicuramente il centrocampista Daniele Avantaggiato. “Esperto, grandi qualità nel suo ruolo, caparbio, educato, rispettoso, leale, buono e in grado di tenere unito il gruppo anche nei momenti di difficoltà” le parole e complimenti spesi per lui dal presidente del sodalizio. Ma non solo. Di Avantaggiato e delle sue qualità e bontà d’animo ne parlano tanto anche gli attuali ed ex compagni di squadra.
“Fa piacere sapere che i compagni e la presidenza parlino di me cosi. Sul fatto di essere buono a volte qualcuno mi ha anche “accusato” di esserlo troppo. Il campionato non era iniziato nel migliore dei modi ma sapevamo che non bisognava abbattersi e che piano piano i valori sarebbero venuti fuori. Ci alleniamo bene. Abbiamo messo in cassaforte quattro punti importanti nelle ultime due partite e speriamo di continuare il percorso positivo anche domenica in casa. E’ un campionato difficile, non smetteremo mai di dirlo. Come noi tante altre squadre si sono rinforzate e non si vede in campo una che sia superiore nettamente alle altre. Bisogna sempre giocarsela e al meglio perchè in queste partite alla minima occasione o disattenzione rischi di essere punito” spiega Daniele Avantaggiato.
“Qualche giocatore che ti ha impressionato in particolar modo in questo inizio di campionato?”. “Di Ruocco lo dicono tutti ma è davvero un giocatore che ha fatto bene in questo inizio di stagione. Una parola di elogio però la voglio spendere nei confronti di un mio compagno di squadra, Antenucci. Lui mi ha davvero stupito. E’ un ragazzo molto in gamba, si applica sempre molto durante gli allenamenti e anche in campo la domenica, ha qualità e poi anche doti caratteriali”.
“Un mare di complimenti e parole spese bene per Avantaggiato, ma qualcuno vocifera anche di un debole per il mangiare e di una “intolleranza” agli addominali”. “Non so chi metta in giro queste voci false e tendenziose. (Sorride ndr). E’ vero sono una buona forchetta ma era meglio non circolasse la voce. Sugli addominali….mm.. non li amo particolarmente ma ho il caro compagno Vincenzo Benedetti che mi sta dietro abbastanza in questo e che mi sprona di continuo. Tanto che anche in estate per riprendere la voglia un minimo di allenarmi per farmi trovare in forma non ho avuto dubbi ed esitato nel chiamare lui che invece sapevo che già tutta l’estate si alzava prestissimo per andare a correre. Chiamando lui mi sono rovinato (sorride ndr). Sono andato puntualmente a correre e devo dire che mi è servito. C’è chi mi dice “beato te che puoi mangiare cosi tanto e non ingrassi”. Beh la mia risposta è sempre stata che per il momento è cosi…poi vedremo”.
“Domenica partita importante in casa contro la Torrese. Se segna Avantaggiato lanciamo l’appello a qualcuno del pubblico di portare un ovetto Kinder come premio?”. “Perfetto. Ottima idea. In campo ce la metterò tutta come sempre. Chiamo a raccolta i tifosi che sono sempre importantissimi per noi giocatori visto che senza loro giocare non regala emozioni grandi e speriamo che qualcuno raccolga l’appello e mi porti l’ovetto kinder da regalarmi nel caso dovessi segnare. Altrimenti facciamo tre ovetti, la confezione , al goal e uno se facciamo lo stesso risultato positivo? (sorride ndr). A parte tutto, l’importante sarà rimanere concentrati e mettere in campo ciò che proviamo in settimana e sappiamo fare. Nelle partite precedenti a volte la cosa che è mancata è stata la finalizzazione. Costruire e poi non buttarla dentro ci ha penalizzato. Colpa di tutti non solo del reparto avanzato. Quando non si riesce a chiudere una partita è colpa del collettivo. Ci dividiamo meriti e demeriti giustamente. Domenica speriamo di gioire in casa e continuare la striscia di risultati positivi. A Vincenzo Benedetti, difensore e mio compagno di squadra , voglio solo dire che la vendetta è un piatto che va servito freddo. Intanto invito tutti a seguirlo sull’hashtag #ilmioamicovinGenzo e mettere foto sue. Poi un pò la colpa è anche sua se ingrasso perchè se vado a comprare a Sapori d’Abruzzo che  il suo negozio per forza mangio (sorride ndr)” conclude AvantaggiatoTiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su