vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mercatino del Libro di Testo Usato, quarantesima edizione con un + 3,44 % rispetto al 2013

Più informazioni su

VASTO. “Il ‘Mercatino del Libro di Testo Usato’ è una istituzione sempre più riconosciuta dalla Comunità vastese, da quella del territorio e delle vicine regioni; una organizzazione che non chiede nulla ma che, diversamente, offre un servizio andando a far risparmiare gli studenti nell’acquisto dei testi scolastici e a rimettere in circolo denaro consentendo a molte famiglie di far fronte, ad esempio, a spese importanti.” Lo ha detto Marco di Michele Marisi, Responsabile di ‘Giovani In Movimento’, il sodalizio dei giovani del centrodestra vastese, e promotore del ‘Mercatino del Libro di Testo Usato’, cominciando a tracciare il bilancio della 40esima edizione dell’iniziativa sociale, che è terminata lunedì 29 settembre, come da regolamento consegnato ad ogni utente.

 

Poi di Michele Marisi ha snocciolato le cifre, partendo dall’analisi dell’ “incremento percentuale, rispetto al 2013, del 3,44 % di persone che hanno acquistato testi scolastici usati piuttosto che lasciato in conto vendita libri di seconda mano. Una percentuale non da poco se si considera che nel 2013 c’era già stata una forte crescita che lasciava presagire un consolidamento di quei dati piuttosto che una crescita; e invece abbiamo registrato un ulteriore segno positivo”.

 

I numeri – “617 sono state le persone che hanno lasciato in conto vendita al nostro ‘Mercatino del Libro di Testo Usato’ i volumi che non utilizzavano più; 5902 i testi catalogati, 3405 quelli venduti e 2912 le presenze totali registrate tra chi ha consegnato i propri libri, chi li ha acquistati e chi è venuto a visitare la nostra struttura” ha proseguito Marco di Michele Marisi.

 

Il Responsabile di ‘Giovani In Movimento’ ha poi sottolineato che “la nostra guerra contro chi specula sul diritto allo studio non si ferma certamente alla vendita dei testi scolastici usati, che comunque è già una grande battaglia. Vigileremo sulle scuole andando non solo a stilare le classifiche degli Istituti per così dire più costosi in termini di testi scolastici, ma anche a segnalare, interloquendo con i Dirigenti scolastici, eventuali incrementi di azioni speculatrici messe in atto, molto spesso, con l’adozione di libri che hanno di diverso, rispetto alle cosiddette ‘vecchie’ edizioni, solo la copertina. Non vogliamo sentire alcuna scusa – ha insistito il Responsabile del ‘Mercatino del Libro di Testo Usato’ – circa testi scolastici la cui stampa è stata interrotta, perché la nostra struttura sopperisce a questo problema rimettendo in circolo centinaia di libri usati. Insomma – ha concluso – il nostro impegno, totalmente gratuito, per cambiare anche nel nostro piccolo la scuola, c’è e ci sarà sempre. Gli speculatori si mettano l’anima in pace.”

redazione@vastoweb.com

 

 

Più informazioni su