vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Richiesta sospensione compartecipazione per i pazienti ricoverati in strutture residenziali

Più informazioni su

SAN SALVO. Su proposta della maggioranza il Consiglio comunale di San Salvo ha approvato un ordine del giorno, con l’astensione delle minoranze, con il quale si chiede al commissario ad acta regionale alla Sanità l’immediata sospensione dell’efficacia del decreto che introduce la quota di compartecipazione ai cittadini o del Comune di residenza, per i pazienti ricoverati in strutture residenziali e semiresidenziali. “Inoltre -si legge nella nota di Lista popolare, Forza Italia e San salco città nuova- viene richiesto di costituire un fondo da destinare ai Comuni per coprire le spese per gli anziani e i disabili meno abbienti, oltre a riorganizzare e riconvertire le rete dell’offerta residenziale e semiresidenziale.   
La Regione Abruzzo ha adottato un provvedimento iniquo e inaccettabile nel settore sanitario, che colpisce in particolare le famiglie più deboli: non si può tollerare né consentire un simile trattamento.
Ci preoccupa l’atteggiamento in aula consiliare del consigliere del Pd Luciano Cilli, che evidenziando lo stato di crisi in cui versa il Paese, è arrivato a giustificare e capire la riduzione delle spese nella sanità a sostegno delle persone che si trovano in questa condizione. Siamo contro le politiche sociali ed economiche portate avanti dal governo nazionale che continua con i suoi effetti annuncio.
Il governo regionale -conclude la nota- trovi le adeguate coperture e riveda il provvedimento che mette in difficoltà centinaia di famiglie e i lavoratori i quali operano con dedizione e professionalità nelle strutture riabilitative”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su