vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

San Salvo: promozioni per lo stadio. Izzi: "C'è entusiasmo. Meuccio uno di noi. Triglione grande persona"

Più informazioni su

SAN SALVO. Dopo aver abbassato del 20% il prezzo dei biglietti nelle prime giornate di campionato, continuano le iniziative dell’U.S. San Salvo per riavvicinare i tifosi, gli sportivi e le famiglie allo stadio e alla squadra. “In questi giorni -afferma il vice presidente dell’U.S. San Salvo Maurizio Nucci- stiamo consegnando ai bambini della scuola calcio e a quelli delle quinte elementari delle scuole di San Salvo una tessera in cui, nelle gare casalinghe, il bambino entra gratis allo stadio e l’accompagnatore paga solo 5 euro. Vogliamo riportare i cittadini e soprattutto le famiglie allo stadio per questo motivo come dirigenza stiamo mettendo in atto tutte le iniziative che possono favorire l’afflusso di pubblico la domenica”.  “Ci teniamo particolarmente -commenta Dino Di Ninni responsabile del settore giovanile biancazzurro- ai nostri bambini anche perché per noi il calcio non è solo uno sport ma una fonte di vita. Nei prossimi giorni agli iscritti della nostra scuola calcio ci saranno altre offerte a loro riservate da parte di alcune aziende del territorio”.
“Un inizio di campionato positivo. Abbiamo perso anche punti in partite come quella contro l’Avezzano in cui sicuramente meritavamo di più. Loro hanno trovato il goal e poi si ono chiusi e noi abbiamo invece costruito tanto e non siamo riusciti a buttarla dentro complice anche un pò di sfortuna. Una partita di quelle che ti lasciano l’amaro in bocca. Con il Francavilla invece siamo stati anche fortunati in parte. Se Francesco (Cattenari ndr) non si fosse superato parando il rigore avremmo perso due punti e ci saremmo trovati ora a iniziare la settimana di allenamento con spirito diverso da quello attuale. Quando vinci c’è entusiasmo, quella carica che ti trascina, vedi le cose in modo diverso. Quando invece perdi punti come nella partita contro l’Avezzano il martedi rifletti e vai al campo con spirito diverso, pronti a pensare già alla partita della domenica dopo. Noi giochiamo sempre per i tre punti e lo faremo su ogni campo. Siamo una squadra che si deve salvare, questo e’ l’obiettivo iniziale della società. Logico che poi vedendo questo buon inizio e come stanno girando bene le cose ci si pensi anche alle zone alte della classifica. Siamo un buon gruppo. Tanti ragazzi sono stati riconfermati della passata stagione in cui avevamo già fatto buone cose e alcuni sono arrivati. I nuovi arrivi tutti molto positivi non parlo tecnicamente che anche lì non si può discutere ma anche e soprattutto come persone. Di Ruocco non è una novità, hanno visto tutti che potenziale ha e che ragazzo umile è. Ma ci sono anche Triglione e Battista che voglio nominare. Ragazzi di esperienza che hanno rinforzato sicuramente l’organico. Carlo (Triglione ndr) è un ragazzo speciale. E’ buono, è l’amico di tutti. Confermo quanto veniva detto negli anni passati del suo essere “uomo spogliatoio”. Abbiamo un grande direttore generale che è praticamente uno di noi. Gli manca solo scendere in campo. Ci segue costantemente e non ci fa mancare nulla. Anzi ci regala tante piccole attenzioni e sono queste che fanno la differenza. Cosi come ottimo il rapporto con il mister. Sa sempre quando usare il bastone e quando la carota e scherzare con noi in campo. Penso che ci potremo togliere belle soddisfazione considerando che in questa stagione sembra mancare la squadra “ammazza campionato” come lo è stato San Nicolò l’anno scorso. Il passo falso dell’Avezzano di domenica ha dimostrato che si può giocare contro tutte per provare a portare a casa i tre punti. Io tra le squadre che se la giocheranno oltre metterei anche la Torrese. Un ringraziamento particolare ai nostri tifosi che ci seguono sempre sia dentro che fuori casa e si stanno dimostrando una grande tifoseria. Anche domenica a Francavilla ci hanno incitato dall’inizio alla fine e ci dispiace invece per l’episodio che ha visto ferito un nostro tifoso da un lancio di fumogeno del tifoso avversario. Cosa grave che non si sia intervenuti e si sia lasciato libero di fare senza punire” spiega il terzino del San Salvo, Daniele Izzi durante la trasmissione Sport Inside in onda lunedì sera su Agorà Music Tv.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su