vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Emergenza idrica nei comprensori. La Giunta Regionale interviene ed il merito è di altri

Più informazioni su

SAN SALVO. Come noto, la Giunta Regionale con delibera n. 632 del 07 ottobre 2014, ha prorogato lo stato di emergenza idrica nei comprensori di Vasto e San Salvo, permettendo l’utilizzo di tali acque per la zona industriale di Piana Sant’Angelo (San Salvo) e della riviera da Vasto a Montenero di Bisaccia.
“Questa Delibera -si legge in una nota del Pd di San Salvo- autorizza il prelievo per totali 200 litri a secondo ed ha la durata di 6 mesi fino al 31 Marzo 2015.
L’intervento da parte dell’amministrazione regionale si è reso necessario a causa dei disagi e delle difficoltà che stanno attraversando le comunità del vastese a seguito della carenza idrica in essere. La Giunta ha, quindi, tempestivamente autorizzato l’Ente d’ambito chietino alla captazione di acqua dal fiume Trigno nel Comune di San Giovanni Lipioni (CH) per l’approvvigionamento idrico potabile d’emergenza.
Tale intervento è indispensabile anche alla luce del fatto che non ancora sono concluse le operazioni di monitoraggio delle acque del fiume Trigno per il rilascio della concessione di derivazione, inoltre, è ancora in itinere il potenziamento dell’adduttrice idrica così detta “Verde est”, che una volta ultimato, consentirà di risolvere in modo definitivo il problema della carenza idrica nel comprensorio vastese.
Alla luce di questo, è quanto meno curioso che altri (vedi articoli di stampa) si arroghino il merito di tale intervento -conclude la nota- visto che i consiglieri del Partito Democratico di San Salvo ed il suo Segretario, una volta nata la nuova giunta hanno subito investito della problematica il Presidente D’Alfonso e l’Assessore Paolucci.
Dove erano i meritevoli nei mesi precedenti?”.

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su