vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Consiglio provinciale: nessun rappresentante di Vasto è stato eletto

Più informazioni su

VASTO. Una delle citta più popolose della provincia non è riuscita ad eleggere un rappresentante in consiglio provinciale nonostante   l’ottimo  risultato  del consigliere comunale   Antonio Monteodorisio che  ha raggiunto con il sistema del voto ponderato 2103 preferenze, risultando il primo dei non eletti nella lista “La provincia che vogliamo”. 

Un solo voto di un consigliere vastese, con un valore ponderato di 357, avrebbe permesso l’elezione di Monteodorisio. La defezione dei consiglieri di minoranza ha prodotto dunque due risultati chiari: non  avere nessun rappresentante vastese in provincia  e aver contribuito  alla vittoria del centrosinistra.

Monteodorisio in merito ha dichiarato  “ Sono soddisfatto  per l’ottimo risultato conseguito. Ho dato il massimo per far esprimere a Vasto un consigliere provinciale .Ringrazio i consiglieri comunali  e i sindaci che mi hanno sostenuto. Non condivido il nuovo metodo elettorale di secondo livello stabilito dalla riforma , tuttavia non ammetto  le motivazioni di chi con  argomentazioni rinunciatarie e disfattiste si è astenuto dal voto. La difesa della  “vastesità” si fa cercando di mandare un vastese nelle istituzioni che contano. Chi ha    scelto di  astenersi  ha contribuito  alla vittoria del centro sinistra e non   ha permesso a Vasto di avere un rappresentante  in assemblea provinciale. Questo non è fare l’interesse dei cittadini .

La realtà è che  le province  esistono ancora .
 Secondo la riforma Delrio , i nuovi consiglieri provinciali lo faranno a titolo completamente gratuito. Le nuove assemblee provinciali  si occuperanno della  gestione delle strade e dei servizi di trasporto pubblico e privato, della gestione dell’edilizia scolastica nonché  controllo dei  fenomeni discriminatori in ambito occupazionale.
Funzioni queste fondamentali e delicate per il territorio.

Tutte le città più grandi della Provincia sono rappresentate, Chieti, Ortona, Francavilla, Lanciano e San Salvo ad eccezione di Vasto dove i giochi di potere di alcuni hanno avuto un ruolo determinante nella mancata rappresentanza.
Il lato positivo della vicenda è la certezza della necessità di un totale rinnovamento , il centro destra vastese ha bisogno di persone  positive , che lavorino con semplicità e con passione, e  non di personaggi con  alle spalle pesanti fardelli fatti di dissidi e personalismi che impediscono di guardare con chiarezza al bene della città”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su