vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Scuola Martella laboratori per associare la Geometria alla pratica manuale

Più informazioni su

VASTO. Utilizzando un software specifico (GeoGebra) la 5C della scuola primaria L.Martella di Vasto ha avviato un serie di laboratori nei quali è possibile associare la Geometria alla pratica manuale: trasformando formule e numeri in Origami e tassellazioni degli Azulejos portoghesi.

A tal proposito alcuni docenti di Vasto (i proff. Angela Ciaffi, Antonella Pellegrini, Nicoletta di Sciascio e Marina Gallo dell’Unità Locale di Vasto. IIS “E. Mattei”) hanno preso parte all’annuale convegno di Matematica & Realtà tenutosi a Benevento la scorsa settimana.

Al convegno hanno preso parte numerosi  docenti, tutti molto motivati a essere presenti in un momento importante per il rinnovamento dell’insegnamento della matematica della scuola italiana. Tra tutti, i proff. Angela Ciaffi, Antonella Pellegrini, Nicoletta di Sciascio e Marina Gallo dell’Unità Locale di Vasto. (IIS “E. Mattei”)
Il Programma del Convegno  si è svolto su due percorsi, uno relativo ad esperienze didattiche nella scuola Primaria e dell’Infanzia e un altro incentrato sui Modelli Matematici costruiti da ricercatori italiani in vari campi come le stampanti 3D, le catastrofi e la conservazione dei Beni Culturali.
L’intervento iniziale del Convegno é stato quello della prof.ssa Marina Gallo che ha raccontato un percorso di Geometria Dinamica effettuato dalla classe 5C della Scuola Primaria “L.Martella” di Vasto.

Geometria Dinamica significa che gli oggetti geometrici, punti, segmenti, poligoni, non sono statici come quelli disegnati sulla lavagna o sul quaderno, ma si muovono.
E per muoversi hanno bisogno di particolari strumenti come il software GeoGebra o la tecnica degli Origami giapponesi o le tassellazioni degli Azulejos portoghesi.
I bambini della 5C, una classe a tempo pieno della Scuola Primaria L. Martella, hanno cominciato a svolgere i laboratori nell’anno scolastico 2011-12 quando frequentavano la classe seconda e hanno proseguito negli anni successivi sotto la guida della prof.ssa Marina Gallo e delle maestre Teresita Mucilli e Maria Di Stefano.

Per i laboratori di GeoGebra gli alunni sono stati divisi in due gruppi: uno si recava nel Laboratorio di Informatica in modo che per ogni computer ci fosse un solo alunno e l’altro rimaneva in classe a lavorare con carta e penna.  Infatti, tra le finalità del percorso, c’è anche la valorizzazione della manualità (tecnica degli Origami).

I Laboratori continueranno anche nel corrente anno scolastico con gli approfondimenti sui concetti e sulle tecniche già acquisite.  Se ci sarà tempo si comincerà anche a parlare di Coding (costruzione a blocchi di algoritmi per far muovere gli oggetti geometrici con un particolare software).

redazione@vastoweb.com
 

Più informazioni su