vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"L'amministrazione ha poco amore verso una città ormai agonizzante"

Più informazioni su

VASTO. “Le perenni lamentele dei cittadini vastesi in relazione al “modus operandi”
della Amministrazione comunale dimostrano, ove ce ne fosse ancora bisogno, quanto poco rispetto si nutra nei loro confronti e del poco amore verso una città ormai agonizzante”. E’ quanto scrive in una lettera al sindaco Luciano Lapenna il residente di PArco Fortunato Alfredo Graziano.

Non vi è giorno che passi -continua- senza che la cronaca cittadina  registri  disservizi a vario titolo che denotano  scarso interesse da parte della amministrazione comunale verso il bene pubblico.

Ancora una volta, notizia giornalistica di poche ore or sono, monta la protesta dei cittadini per la sistematica mancanza di manutenzione del
verde pubblico, sempre più  degradato ed abbandonato lungo tutto il perimetro urbano, tanto che il sudiciume ambientale alberga in ogni angolo di strada; non parliamo poi di Vasto Marina lasciata morire giorno dopo
giorno…

Ciò che più rattrista è la totale assenza dell’ente comune e dei suoi rappresentanti a livello istituzionale, vale a dire di quei soggetti eletti dal popolo sovrano, nella circostanza deriso e maltrattato, mortificato per via comportamenti eticamente poco discutibili.

Sindaco, se il popolo vive male, ci saranno pure  delle responsabilità a carico di questo o quell’amministratore? Ed allora se si è consapevoli che
l’operato posto in essere dai suoi collaboratori  è nocivo per la efficienza della stessa amministrazione, non sarebbe opportuno allontanare coloro i quali si distinguono solo per mera inettitudine?

L’assessore ai servizi, sig. Marra, del quale non è dato ancora sapere quali siano le priorità della città di Vasto da Lui tanto decantate, come giustifica il mancato intervento della amministrazione comunale per la cura del verde pubblico? E cosa dire del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani? Ed ancora quali proposte l’assessore avanza per migliorare la qualità dei servizi?
 
Caro Sindaco, non è che  trincerandosi dietro un ostinato silenzio, elusivo delle problematiche poste in essere, si fa finta di nulla, anche perché il
tempo è galantuomo in tutte le cose…

Ed allora Sindaco come pensa di affrontare una emergenza così critica quale il rispetto del verde pubblico e della stessa comunità vastese che ne lamenta la inefficienza?

Poiché Sindaco questa mia è una lettera aperta, sono a chiederLe.

a) Relativamente al  bando pubblico per l’assegnazione di n° 2 strutture sportive presenti all’interno del Parco Fortunato,  perché mai  la partecipazione allo stesso è limitata alle associazioni sportive e non già alla diretta gestione del condominio, così come richiesto da 2 anni? Visto e letto il contenuto dello stesso bando, non sarà che fra un anno saremo punto e accapo?

    b) Cosa ha da dire per quanto concerne la posa in opera delle barriere
        fono isolanti lungo la dorsale adriatica ferroviaria e più precisamente
        nel tratto Parco dei Limoni/Memmo arredamenti, così come certifica-
        to dall’Arta Abruzzo?

Ci sarebbe tanto da scrivere -conclude- ma ne vale proprio la pena?”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su