vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rospo mare ed Ombrina in un'inchiesta de "L'Espresso"

Più informazioni su

VASTO. Sull’ultimo numero del settimanale l’Espresso è stato pubblicato un articolo a firma dei giornalisti Luciana Grosso e Stefano Vergine per parlare della volontà  del governo di raddoppiare
l’estrazione di petrolio superando i veti degli enti locali. Decine di progetti pronti a partire. Ma gli ambientalisti sono già in allarme.

Sono diversi i progetti pronti. L’obiettivo ufficiale del premier Matteo Renzi è velocizzare l’iter dei permessi. Il decreto Sblocca Italia, emanato dal governo lo scorso 12 settembre, prevede infatti il rilascio di un’unica concessione, valida sia per la ricerca che per l’estrazione di idrocarburi. Stabilisce che la risposta dello Stato a chi ne fa richiesta debba arrivare entro sei mesi. La strategia del governo ha incontrato l’opposizione di verdi, grillini e una parte della sinistra.

Nelle pagine dedicate all’argomento è stata anche pubblicata una fotografia della piattaforma Edison Rospo mare, davanti a Vasto, si legge nella didascalia.

I due giornalisti inoltre elencando i giacimenti sparpagliati in tutta l’Italia citano “Ombrina Mare, in Abruzzo –si legge nell’articolo-è uno dei progetti più controversi: Rockhopper, società di diritto inglese, prevede di estrarre circa venti milioni di barili di greggio e di costruire un centro-oli galleggiante. Tutto a sei chilometri dalla costa teatina, un’area protetta. Da qui la protesta degli abitanti, che temono di vedere l’intero Abruzzo ridotto a un gruviera”.

«Tra giacimenti attivi e aree di potenziale sviluppo», dice Enrico Gagliano, responsabile locale del comitato No Triv, «sono coinvolti 3.970 chilometri quadrati, pari a circa il 40 per cento della superficie dell’intera regione».

Ma qual è il vantaggio per l’Italia? Il governo sostiene  che le compagnie petrolifere sono pronte a investire 15 miliardi di euro. Un flusso di denaro che creerebbe lavoro. Non tutti però sono d’accordo.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su