vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Conti correnti e prestiti 2.0: la tecnologia in tasca

Più informazioni su

VASTO. Tutto è cominciato con il Web 2.0, la naturale evoluzione di internet e dei suoi contenuti. Poi però siccome il web è entrato in maniera prepotente praticamente in qualsiasi aspetto della nostra vita di tutti giorni, si è smesso di parlare solo di web 2.0 e siamo arrivati addirittura a parlare di realtà 2.0, intendendo con questo termine una rielaborazione dei processi e delle relazioni, all’insegna della comunicazione digitale.

Anche gli strumenti di gestione del risparmio e di accesso al credito non potevano fare eccezione a questa mutazione in atto, e non a caso oggi parliamo anche di conti correnti 2.0 e di prestiti online come questi.

Con questa terminologia si va ad intendere tutta quelle serie di nuovi strumenti messi a disposizione da banche ed istituti di credito per la gestione dei prodotti da essi stessi erogati.

Il primo segno di questo passaggio fu l’introduzione del primo sistema di controllo del conto tramite televideo, risalente ormai a più di 10 anni fa, poi è arrivato l’homebanking.

È stata la prima grande rivoluzione perché ha dato la possibilità non solo di controllare il proprio conto ma anche di fare movimentazioni di denaro rimanendo comodamente a casa, e diventando in qualche modo l’impiegato di banca di se stessi grazie ad internet. Bonifici, ricariche dei cellulari, gestione delle carte di credito, richiesta del saldo; basta un click e tutto diventa a portata di pc.

Ma evidentemente non bastava visto che poi si è passati dal parlare di homebanking al mobile banking ovvero la possibilità di effettuare le stesse operazioni di cui sopra ma dal proprio smartphone e quindi anche quando si è in movimento. Una vera e propria rivoluzione se solo pensiamo al passato quando ogni singola operazione comportava una mezza giornata persa in fila allo sportello della banca.

Come anticipato, non solo la gestione dei risparmi è diventata 2.0 ma anche l’accesso al credito. Quest’ultima è forse l’innovazione principale visto che ha segnato un profondo cambiamento nel modo in cui ad esempio chiunque può richiedere un prestito personale.

Ancora una volta, anche per questo tipo di procedure, tutti gli step possono essere gestiti via web. Via internet è possibile richiedere il prestito utilizzando la firma digitale come segno di riconoscimento e di autenticità della richiesta, via internet si può richiedere il cambio dell’importo della rata o l’estinzione del debito. Alcune banche permettono inoltre di effettuare lo stesso tipo di procedure anche al telefono o via mail.

Ovviamente sempre via internet è anche possibile calcolare un preventivo che ci dice quale sarà l’importo della rata e quali tassi di interesse applicati. Una nuova era, 2.0 per l’appunto, nel rapporto banca – cliente, che una volta tanto si sta mostrando come un beneficio per entrambi e non solo per la prima.

 

Susanna Giordano

Più informazioni su