vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Podistica Vasto, la stagione volge al termine. Altieri: bilanci, appuntamenti e ricordi speciali

Più informazioni su

VASTO. La stagione agonistica della Podistica Vasto volge al termine ed è ora di tracciare i primi bilanci. Lo fa il presidente della Podistica Vasto, Daniele Altieri: 
“La stagione è andata molto bene. Oltre le più rosee aspettative. Sta procedendo bene e la gara che abbiamo fatto il 5 ottobre qui a Vasto ha riscosso molto successo. C’è stata una presenza maggiore rispetto a quella dello scorso anno e al numero di partecipanti che ci aspettavamo. Un totale di 561 partecipanti con 100 persone in più rispetto a quanto previsto. Considerando che quel giorno alle 7 di mattina pioveva è un ottimo risultato. La gara si è svolta senza particolari intoppi o incidenti di percorso. Ci sono venuti a salutare anche gli amici dell’antidoping prendendo a campione alcuni atleti. Avvicinare i bambini non è semplice, con la pioggia poteva esserlo ancora meno soprattutto per chi veniva da fuori. E invece c’è stata una presenza massiccia di bimbi e ragazzini e questo ci fa molto piacere. Mi preme quindi ringraziare tutti gli atleti e tutte le associazioni che ci hanno dato una mano per organizzare e far si che si svolgesse al meglio questa manifestazione. Ringraziamento che estendo anche al Comune di Vasto. Ci hanno aiutato e sono stati presenti per premiare alla fine della corsa. Per essere un giorno di ottobre 650 persone in piazza Rossetti vuol dire che ha vinto lo sport”.
Corsa, sport faticoso ma anche molto divertente. Sacrifici e soddisfazioni per chi lo pratica in modo agonistico ma anche solo utile per mantenersi in forma e far star bene corpo e spirito.  “Ci vuole molta concentrazione, testa oltre che fatica in termini fisici per chi lo fa in modo agonistico. Ma noi facciamo anche spesso manifestazioni non agonistiche ad esempio quelle che organizzano i Tapascioni o altre organizzazioni. Non ci sono battibecchi e cose brutte che talvolta si vedono in altri sport. Può capitare che tra atleti importanti a volte ci sia qualche piccola diatriba ma nulla di più e non in modo eccessivo. Uno sport aperto a tutti. Tanto che noi ci stiamo già muovendo per la prossima stagione. Tanti progetti soprattutto quella che ci porterà a collaborare con altre associazioni di altri sport. Far si che si crei un buon gruppo intorno allo sport e coinvolgere più persone possibili”.
“Progetti anche all’interno delle scuole?”. “Non è facile coinvolgere le scuole. Ci vogliono i mezzi, il tempo e la predisposizione anche da parte delle scuole stesse. Non è semplice ma ci provermo comunque a coinvolgerli in qualche iniziativa. Qui siamo ancora un pò indietro rispetto a questa apertura delle scuole a nuove programmazioni che comprendano anche questo tipo di lezioni e iniziative”.
“Per far appassionare i ragazzi, presenza di spicco per parlare della Podistica vasto potrebbe essere il vostro corridore Zuzù, definito anche capo ultras della vostra associazione?”. “Non ama molto esporsi ma cercheremo di fargli raccontare la sua esperienza a New York. Cercherà di “asfaltare” la Grande Mela. E’ una grandissima manifestazione, partirà giovedi per una delle top gare per un podista. Si è allenato tantissimo e può fare bene. Tutta la squadra è stata molto presente e partecipe nelle varie tappe ad esempio Corri l’Abruzzo che avrà una delle ultime tappe il  9 Novembre a Controguerra. Bisogna allenarsi e essere caparbi e costanti per arrivare ad avere risultati. La corsa è alla portata di tutti e non bisogna per forza iniziare da piccoli. Anche Zuzu ha iniziato da adulto. Ripeto c’è anche chi non cerca la competizione ma solo un pò di sano e puro movimento per dimagrire o solo per far star bene il corpo, per stare bene con la gente, con sè stessi”.
“Non solo uomini ma anche donne brave e attivissime”. “Nella nostra associazione ne abbiamo sei. Le donne si danno da fare. Ultimamente nell’atletica vanno meglio degli uomini. Si stanno evolvendo e stanno ottenendo rispetto al passato nello sport miglioramenti e risultati migliori spesso. CI sono più eccellenze sportive ultimamente femminili. Come nel tennis e nel nuoto ad esempio in Italia. Un ringraziamento particolare alla brava addetta stampa e segretaria Antonia Falasca che come Zuzu ha ottenuto ottimi risultati quest’anno”.
“Corsa alla base di ogni sport”. “Si è alla base. Lo posson praticare proprio tutti anche per fare preparazione atletica come ad esempio gli arbitri o i calciatori stessi per arrivare al top delle perfomance hanno la corsa nella programmazione atletica”.
“Scaramanzie anche tra i podisti”. “Si molte. Ognuno è fatto a suon modo. Zuzu lo è cosi come lo sono io ma non si dicono sennò non funzionano (sorride ndr)”.
“Una parola anche per un grande podista che vogliamo ricordare ancora una volta, Duilio Fornarola”. “E’ stato il “nonno”. Un simbolo per la corsa in Abruzzo. 82 anni e continuava a gareggiare sempre. Avrebbe dovuto partecipare anche alla Maratona di New York. Un esempio per tutti. Grande perdita per la podistica nazionale e non solo. Grande atleta e grande uomo che ci ha lasciato forse nel modo “migliore” facendo quello che amava fare sempre, correre. Sarà sempre con noi nelle nostre gare, era sempre presente. Ottantadue anni e caparbietà tanta in ogni gara”.
“Prossimi appuntamenti?”. “Corri l’Abruzzo altra tappa il 9 novembre e poi a Vasto l’Atletica Vasto organizzerà sabato 15 novembre una gara di circa 8 km che partirà da Palazzo D’Avalos e a cui invitiamo tutti a partecipare sperando che vada al meglio e che ci sia tantissima partecipazione e affluenza. Noi come Podistica Vasto ci saremo e anche altre associazioni sportive alle 17 del 15 Novembre”. Il link dell’intervista a Sport Inside su Agorà Music Tv: http://youtu.be/rh9eCz49-tc Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su