vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il personale del distretto sanitario a Paolucci "E' necessario migliorare il servizio"

Più informazioni su

VASTO. Oggi l’assessore regionale alla sanità, Silvio Paolucci, ha incontrato il personale del distretto sanitario di base, di via Michetti, a Vasto. Dopo aver visitato i tre piani dello stabile, l’assessore accompagnato  dalla direttrice del distretto la dottoressa Sandra Ferretti, il consigliere regionale Mario Olivieri e dal segretario cittadino del Pd Antonio Del Casale, Paolucci ha ascoltato con molta attenzione le dichiarazioni dei dipendenti.  E’ stato un vero e proprio confronto in cui è stato possibile esporre i problemi, le carenze e tutto ciò è necessario potenziare o modificare per migliorare i servizi e ottimizzare il lavoro. La prima a prendere la parola è stata la direttrice del distretto, la dottoressa Sandra Ferretti.

”E’ necessario portare risorse –ha detto Sandra Ferretti- servono nuove attrezzature, quelle che abbiamo sono vecchie di venti anni. Non chiediamo alta tecnologia. C’è carenza notevole per l’assistenza domiciliare, i servizi di diabetologia, di pneumologia. Questo distretto ha il problema degli spazi che condividiamo con altri servizi. Vasto dovrà essere una centrale di riferimento, ma non dimentichiamo San Salvo e Casalbordino. Ci sono dei vuoti che non ci permettono di dare tutto quello che vogliamo”. Dopo la dottoressa Ferretti sono stati in tanti a prendere la parola. Il dottor Candeloro ha sottolineato la necessità di potenziare i mezzi. “Sono solo due le auto disponibili-ha spiegato- il personale non può utilizzare la propria auto e pagare il carburante per effettuare servizi del distretto”. La carenza di personale infermieristico è stata invece sottolineata dal dottor Di Marco che si occupa delle vaccinazioni Insomma tanti e diversi i problemi che rallentano il lavoro del distretto. Infine è intervenuto anche il consigliere regionale Olivieri dipendente anche lui della Asl che conosce bene le criticità vissute su territorio.

“Mi sarebbe piaciuto –ha detto Olivieri- che ha questo incontro ci fosse stato anche il direttore generale, per ascoltare il personale e capire i problemi e trovare il modo per poterli risolvere. Parlando poi del reparto di cardiologia a Chieti ha aggiunto. “Ci auguriamo di cominciare ad attrarre persone dalle Marche e dal Molise, perché per ora la gente scappa”. L’assessore Paolucci ha ascoltato  le numerose dichiarazioni ed ha spiegato il senso della sua visita. “La visita dei distretti –ha detto- in passato non avveniva. In questi tre mesi e mezzo sono alla sesta o settima visita. Voglio verificare, fotografare la realtà che c’è sul territorio. Il documento di programmazione per la prima volta dopo sei anni discute di sanità. In quattro pagine c’è il futuro della programmazione sanitaria. Cosa scriviamo in questo documento di programmazione? Scriviamo un investimento nei prossimi 36 mesi di 127 milioni di euro. Di questi 127 milioni 100 sono per il territorio in considerazione di una lettura e di una visione che il futuro della sostenibilità sanitaria passa per il territorio”.  l

paoladadamo@vastoweb.com

 

Più informazioni su