vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza. Accorata richiesta d’aiuto al nuovo dirigente del commissariato

Più informazioni su

VASTO. Sicurezza. Accorata richiesta d’aiuto al nuovo dirigente del commissariato.  

“Egregio dr. Di Blasio

Nel porgerLe il mio benvenuto a Vasto anche a nome del sodalizio ‘Giovani In Movimento’ che mi onoro di presiedere, e nel formularLe gli auguri di buon lavoro a capo del Commissariato di Vasto, mi preme esporLe alcuni aspetti sulla questione sicurezza in città, non fosse altro perché questa associazione si è spessooccupata di portare avanti battaglie volte a difendere le prerogative della Comunità.

 

Venendo al dunque, come si suol dire, è interesse di ‘Giovani In Movimento’ sottolinearLe come a Vasto vi sia, già da diverso tempo, una scarsa percezione di sicurezza dovuta ai numerosi fatti di cronaca che hanno urtato e continuano a urtare la sensibilità deicittadini.

 

Ciò che è accaduto nei giorni scorsi alle attività commerciali del centro storico, purtroppo, e che evidentemente da Vice Questoreaggiunto avrà seguito da vicino, non è un episodio isolato, ma si inserisce in un contesto non dico di quotidianità, ma quasi. Scippi, furti, rapine, aggressioni – e dunque siamo nella sfera della microcriminalità – così come incendi di auto, casi di estorsione e usura, di criminalità organizzata, insieme allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno negli anni scosso e continuano a scuotere la città ed il territorio del Vastese.

 

Di fronte a questo, ‘Giovani In Movimento’ ha sempre cercato di tenere i riflettori accesi da una parte, e di sollecitare le Istituzioni tutte ad una maggiore attenzione sulla questione sicurezza,dall’altra.

 

Non posso negarLe la disponibilità che abbiamo sempre ricevutoda parte delle Forze dell’Ordine, così come mi risulta difficilenasconderLe una certa chiusura da parte dell’Amministrazione comunale che, rispetto alle nostre sollecitazioni, ha sempre cercato di dipingerci come gli allarmisti della situazione, senza di fatto prendere nemmeno in considerazione le numerose proposte avanzate.

 

Sono certo, ad esempio, sia a conoscenza della annosa questione del progetto di videosorveglianza: dal 2006 la classe politica cittadina discute di questo sistema integrato di controllo del territorio, senza giungere ad alcun risultato concreto. Progetti, bandi, gare…per poi rimanere evidentemente ostaggio di chi, per meri motivi ideologici, continua a contrastare l’installazione di telecamere che, come Lei mi insegna, risultano essere un deterrente da una parte, ed un aiuto concreto nello svolgimento delle indagini dall’altra.

 

Ma non è solo la videosorveglianza ad essere rimasta al palo; è da sottolineare, altresì, la chiusura da parte di questa Amministrazione rispetto alla proposta di istituzione dei cosiddetti ‘Volontari per la Sicurezza’ avanzata financo da alcuni Consiglieri comunali l’8 maggio 2012 durante una seduta dell’Assise civica. Ebbene, in quella circostanza, la maggioranza che amministra la città ha respinto la possibilità di avvalersi di associazioni per il controllo del territorio; possibilità fornita dalla legge n° 94 del 15 luglio 2009 e successivo decreto ministeriale dell’8 agosto 2009.

 

Che dire, infine, della mancata attuazione del protocollo ‘Mille occhi sulla città’ – che prevede una collaborazione tra le Autorità di Pubblica Sicurezza, le Forze di Polizia, la Polizia Locale e gli Istituti di Vigilanza privata – firmato da questo Comune, nel 2012, in Prefettura?

 

Mi preme altresì informarLa del fatto che più volte questo sodalizio ha sollecitato le Istituzioni a fare fronte comune per chiedere al Governo nazionale un aumento di mezzi ed organico delle Forze dell’Ordine che, come sa meglio di me, vivono un momento di difficoltà non indifferente.

 

Di fronte a tutto questo, però, abbiamo ottenuto e continuiamo ad ottenere o silenzio, o chiusura.

 

Non è mia intenzione sottrarLe ulteriore tempo, né tantomeno annoiarLa con questioni che sono sicuro conosce o delle quali, nello svolgere le sue mansioni in questa città, verrà man mano a conoscenza.

 

In ragione di questo, nel formularLe nuovamente gli auguri di un buon lavoro, Le porgo distinti saluti, restando a disposizione per qualsivoglia chiarimento in ordine a questa mia.

Marco di Michele Marisi

Responsabile ‘Giovani In Movimento’”. 

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su