vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gli affitti d'oro che la A.S.L. paga un brusco tardivo risveglio

Più informazioni su

VASTO. “Se questa citta’ e  questa classe dirigente (politici, imprenditori, societa’ civile, dirigenti e burocrati di estrazione politica) avesse un tantino di cultura, di memoria, di riconoscimento dei suoi limiti, di considerazione di chi ha sempre manifestato un senso di difesa della cosa pubblica-dichiara l’ambientalista storico Ivo Menna-  accettandone i consigli e le proposte, di dignità,probabilmente le cose non sarebbero degradate fino a questo punto.
E scrivo a proposito della notizia che ci è giunta dal manager ASL provinciale Zavattaro, di rompere il contratto di affitto stipulato nel 1992 relativa al Dipartimento di Scienze Infermieristiche a Vasto. 

Incredibile, per 264 mesi ovvero per 22 anni, le casse pubbliche, cioe’ i soldi dei cittadini sono finiti nelle tasche di qualche privato in odore di clientela politica, proprietario dell’immobile. (scopriremoil beneficiario).  Una cifra totale di 600 mila euro poiche’ mensilmente la ASL pagava il canone di locazione per 2.254,26 euro. Nessuno ha fiatato, ne’ il predecessore di Zavattaro, Caporossi, ne’ Zavattaro stesso, ne’ i politici, ne’ gli amministratori; tutti, maggioranza e pseudo opposizione, e nonostante i numerosi e tanti locali di propieta’ pubblica. Bastava scorrere e informarsi presso gli uffici del comune chiedendo la lista dei beni di proprieta’ comunale. Erano tutti invece presi dal fascino di costruire il nuovo ospedale a Pozzitello di boschettiana e bucciarelliana  memoria.  Poi abbiamo visto come è finita! Un fallimento di tutta la classe politica!

Nel 2011 in qualita’ di candidato sindaco della citta’, nel programma elettorale ufficiale presentato alla citta’ “La Nuova Terra”  del 15 e 16 maggio  scrivevamo :
Opere verdi invece di grandi opere
Rimettere al centro della politica vastese la difesa del patrimonio pubblico esistente. Nessuna alienazione, svendita, cartolarizzazioni.
Asilo Carlo Della Penna BENE COMUNE : risanamento e riuso a fini pubblici: utilizzo per
Scienze Infermieristiche.
Si preoccupa la parlamentare Amato che Vasto puo’ perdere il dipartimento? Si e’ attivata con Universita’ D’Annunzio e con il sindaco di Vasto ? Bene! Ma lei non era a conoscenza dei profumati affitti regalati al privato e a una rendita finanziaria che è solo scandalosa? Da quanti anni vive a Vasto? Non conosceva la situazione di scienze infermieristiche? Non poteva con il suo potere politico, essendo stata anche consigliere comunale, intervenire per porre fine allo scandalo affitti? E anche qui la compiacenza verso il privato rientra nel canone classico della clientela politica?

La parlamentare Amato, anche consigliere comunale ha in questo momento una occasione d’oro: in consiglio comunale di faccia interprete della proposta urgentissima di risanare, ristrutturare, adeguare l’asilo Carlo Della Penna per destinarlo al fine pubblico di Scienze infermieristiche, dopo anni di degrado, abbandono, incuria di una struttura che si trova nel patrimonio comunale pubblico. Proprio in questi giorni si riparla dell’Asilo Carlo Della Penna e del suo destino futuro!  Perche’ aspettare fino al 2016 e continuare a pagare l’affitto ai privati quando si potrebbe dare mandato agli uffici urbanistici di approntare un progetto per destinarlo al Dipartimento di Scienze Infermieristiche?
Sono disponibile -conclude Ivo Menna- ad un confronto pubblico con la parlamentare Amato, con Castaldi di 5 stelle, con Aiuto 5 stelle, con Paolucci attuale assessore regionale, con Olivieri consigliere regionale e con Zavattaro”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su