vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ricettazione di oggetti rubati: un arresto

Più informazioni su

VASTO – 14 novembre 2014.

In data odierna, alle ore 14:00, dopo alcuni giorni di appiattamento ed osservazione, il Nucleo Operativo deiCarabinieri di Vasto ha assicurato alla giustizia uncittadino marocchino H. A. di anni 41 ricercato da diversi giorni, perché colpito da un provvedimento di Custodia Cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vasto.

Il provvedimento restrittivo è stato ritenuto necessario poiché a seguito di precise ed articolate indagini iCarabinieri di Vasto sono riusciti ad individuarlo, identificarlo attribuendogli vari reati contro il patrimonio. In particolare, nel mese di settembre u.s. veniva identificato e tratto in arresto un cittadino di nazionalità rumena ritenuto appartenente alla “Banda del Buco” responsabile, assieme ad altri, di una serie di furti in abitazione compiuti nella decorsa stagione estiva in questo centro. Dal precitato arresto, ma soprattutto da rilievi tecnici eseguiti sulle varie “scene del crimine” e dall’analisi di tabulati telefonici di utenze mobili, venivano effettuate numerose perquisizioni a carico di cittadini stranieri dimoranti nel vastese, nel corso delle quali i Carabinieri di Vasto recuperavano oggetti proventi da diversi delitti. 

Le indagini compiute dai militari hanno così accertato che l’odierno arrestato era solito ricevere merce proveniente da vari furti perpetrati in zona. Nel caso specifico, nella disponibilità dell’indagato venivano sequestrati alcuni smartphone ed un computer portatile rubati nel vastese in varie circostanze.  

Il cittadino marocchino H. A., come disposto dall’Autorità Giudiziaria Competente, veniva sottoposto alla misura custodiale degli arresti domiciliari presso la sua residenza vastese e dovrà rispondere di reato continuato in ricettazione.

Le indagini non ancora concluse, poiché i Carabinieri hanno ancora del materiale recuperato da identificarne la provenienza, potranno fornire ulteriori sviluppi.

Più informazioni su