vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Antenna sul Tribunale presentata istanza di annullamento del provvedimento

Più informazioni su

VASTO. Una istanza di esercizio del potere di annullamento della delibera n° 291 del 3 ottobre 2014 con la quale la Giunta comunale di Vasto approvava, tra le altre, l’installazione di una antenna della telefonia mobile presso il Tribunale in Via Bachelet, ma soprattutto a due passi dalla scuola elementare “Luigi Martella”. L’hanno protocollata, indirizzata al Sindaco di Vasto Luciano Lapenna, agli Assessori ed al Settore Urbanistica, Marco di Michele Marisi, Responsabile di ‘Giovani In Movimento’, il sodalizio del giovani del centrodestra vastese, ed Etelwardo Sigismondi, Consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An.

 

“Considerato che – si legge tra le altre cose nell’istanza – il sito proposto dal Settore Urbanistica nella relazione del 2 ottobre 2014 ed approvato dalla Giunta per l’installazione della stazione denominata ‘Ch 128 Corso Europa’ viola la distanza prescritta dall’articolo 7 del Regolamento comunale atteso che il perimetro della scuola primaria ‘Luigi Martella’ dista meno di 100 metri dal Palazzo di Giustizia nonché da qualsiasi altro punto di localizzazione individuato all’interno dell’area pubblica di pertinenza, come dimostra la documentazione che si produce, chiedono al Sindaco, alla Giunta comunale e al Settore Urbanistica, di provvedere ad horas, ciascuno per quanto di propria competenza, ad annullare d’ufficio la delibera di Giunta comunale n° 291 del 3 ottobre 2014 nonché ogni atto ad essa consequenziale e/o prodromico, ivi compresa la proposta di approvazione formulata dal Settore Urbanistica in data 2 ottobre 2014.”

 

“Con questa istanza – ha spiegato Marco di Michele Marisi – successiva alla diffida stragiudiziale che avevo presentato immediatamente dopo essere venuto a conoscenza della questione mediante la lettura delle carte, puntiamo ad ottenere l’annullamento di quella folle delibera, andando di fatto a scongiurare definitivamente il pericolo dell’installazione di quel ripetitore telefonico presso il Tribunale in Via Bachelet.”

 

“Rispetto alle tante dichiarazioni rilasciate dagli esponenti dell’Amministrazione comunale – ha aggiunto Etelwardo Sigismondi – riteniamo che l’annullamento di quell’atto sia l’unico strumento concreto per evitare ai Vastesi la sorpresa di veder spuntare la nuova antenna sul Tribunale di Vasto. La delibera, infatti – ha concluso – viola palesemente il Regolamento comunale, in quanto non vi è punto del Tribunale di Vasto capace di rispettare la prevista fascia di rispetto dalla scuola primaria ‘Luigi Martella’.”

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su