vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Oggi l’intitolazione della caserma di Vasto Sud a Maurizio Zanella, ucciso mentre faceva il proprio dovere

Più informazioni su

VASTO – Due anni fa la tragedia, oggi un gradito riconoscimento, l’intitolazione della caserma della polizia autostradale a Maurizio Zanella, il sovrintendente investito e ucciso due anni fa mentre cercava di mettere gli automobilisti in guardia da un incendio . Tante le autorità :il dirigente del Compartimento della Polizia Stradale per l’Abruzzo, Lorenzo Suraci, il Direttore Centrale delle Specialità, Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazione e dei Reparti Speciali della Polizia di Stato,Roberto Sgalla e il direttore del Servizio Polizia Stradale,Giuseppe Bisogno, oltre a numerose autorità regionali e provinciali. La tragedia avvenne il 30 agosto 2012. 
Sulla A14 scoppiò un incendio. A causa del fumo la visibilità era ridotta. Il C.O.A. dispose subito il servizio di vigilanza.Maurizio ZANELLA, mentre si prodigava per spegnere l’incendio con gli estintori in dotazione , si accorse di un’auto che arrivava a forte velocità. Lasciò l’estintore e con la paletta di segnalazione e la bandiera gialla cercò di fermare l’ auto. Venne investito e ucciso. Zanella è stato riconosciuto “Vittima del Dovere” e gli è stata conferita la “Promozione per Merito Straordinario alla Memoria” consegnata alla moglie, a Roma, in occasione del 161esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato. Il Prefetto di Chieti, Rocco Fulvio De Marinis ha chiesto l’attribuzione di una Onorificenza al “Valor Civile”. Oggi dopo la scoperta della targa di intitolazione alla memoria, il programma ha previsto la deposizione di una corona di alloro e la consegna della pergamena con il decreto di intitolazione, alla moglie di Zanella. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su