vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sfiorata la tragedia: ragazzo autistico colto da una crisi ferisce la madre. Accorato appello al Prefetto

Più informazioni su

VASTO – “Signor Prefetto , ci aiuti la prego”. Lucia Santarelli la madre del ragazzo autistico a cui non viene concesso il ricovero in una struttura adeguata chiede aiuto a Fulvio Rocco De Marinis. Il figlio purtroppo sta peggiorando rapidamente e il suo malessere si traduce in violenza contro se stesso e gli altri.L’appello al commissario ad acta, il presidente della Regione Luciano D’Alfonso, è caduto nel vuoto. 
E intanto il ragazzo colto da una violenta crisi  ha morso la madre ferendola ad un braccio. Ci sono volute tre persone per calmarlo. La donna, tramite il proprio legale, l’avvocato Angela Pennetta chiede aiuto al prefetto di Chieti, Fulvio Rocco De Marinis. “La situazione dell’autismo purtroppo ancora oggi è sottostimata anche nella Regione Abruzzo, nonostante l’impegno della sottoscritta da 18 anni per la tutela delle persone con autismo e delle loro famiglie e da 14 nelle attività volte a dare delle risposte”, ha ricordato in una nota Germana Sorge responsabile de Il Cireneo, struttura per l’assistenza degli autistici.” E’ l’unico posto in cui mio figlio si sente tranquillo”, dice la madre. 
Il ragazzo sta al Cireneo ogni giorno dalle 9 alle 15. Alla sera si scatena l’inferno. ” Fuori dall’Abruzzo non accettano più richieste. Un paziente è dovuto andare in Germania. E’ assurdo”, insiste la Sorge. In Italia sono molte le strutture che hanno provveduto a  blindare l’accesso della mobilità passiva per dare priorità ai propri cittadini affetti da autismo. Chiedo a tutti di abbandonare la demagogia legislativa, ed adottare, come previsto tutte le situazioni, una formula chiamata “di urgenza”, ripete la responsabile la Sorge. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

 

Più informazioni su