vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Paolo Leonzio su stato d’inquinamento di fiumi e torrenti nel territorio

Più informazioni su

VASTO. A seguito delle dichiarazioni del componente della Giunta regionale d’Abruzzo con delega all’Ambiente, Mario Mazzocca, questa Associazione prende atto della grave situazione denunciata circa lo stato d’inquinamento di fiumi e torrenti nel territorio regionale.

I volontari dell’Associazione Onlus Ambiente Sport e Cultura di cui sono direttore regionale, unitamente all’ARCI – Caccia e pesca, personale TEP e studenti delle scuole del territorio, da anni svolge una costante attività di monitoraggio e segnalazione alle autorità di realtà ambientali compromesse da fenomeni di inquinamento. I territori interessati, oltretutto, sono spesso ricompresi nei perimetri delle aree regionali protette. Le attività di controllo spesso si sviluppano anche nella regione Molise. 

Sono certamente molti i fiumi ed i torrenti abruzzesi che mostrano grave sofferenza a causa dell’incuria di enti poco attenti alle esigenze ambientali. Le cause sono spesso riconducibili all’assenza o al mal funzionamento di depuratori ed alla mancata inertizzazione ed isolamento di vecchie discariche dalle quali fuoriesce percolato, il cui percorso ha termine proprio negli assi fluviali oggi all’attenzione delle autorità regionali. Ne sono esempi, più volte evidenziati, i casi verificati in territorio di Vasto con Vallone Maltempo, in cui scaricano le acque provenienti dal depuratore non funzionante di Cupello; così come lo scarico fognario a cielo aperto che conferisce in Vallone Buonanotte o lo scarico fognario in Contrada Lota che induce i liquami in Fosso marino.

A seguito dell’intenso lavoro, sono stati prodotti risultati, oggi conservati nei nostri archivi, che dichiariamo voler mettere a disposizione della Regione Abruzzo per favorire il suo miglior intervento per il risanamento ambientale del territorio.

L’attività di questa Associazione, in collaborazione con la rete di volontari ormai costituita e dei Dirigenti scolastici sensibili alla difesa dell’Ambiente, ha permesso l’intervento della Magistratura, che qui si ringrazia, per molti dei casi segnalati. Così come insostituibile è stata la collaborazione del personale TEP, di cui sarebbe importante poter disporre in maggiore numero. A tal proposito, auspichiamo la maggiore disponibilità del Ministero della Giustizia nell’assegnare più personale a questa Associazione.

E’ intenzione di questa Associazione – ha dichiarato Paolo Leonzio Direttore Associazione Onlus Ambiente Sport e Cultura- coinvolgere fattivamente nelle proprie attività gli Operatori turistici abruzzesi in un “Progetto ambiente, sport e cultura”  per le scuole d’Europa. Infatti, il mondo della scuola si è mostrato particolarmente sensibile alle iniziative proposte, prova ne sia il progetto sull’Educazione ambientale “Visita in fattoria”, seguito, quale referente, dall’insegnante Giovanna Cericola”.

redazione@vastoweb.com

                                                  

Più informazioni su