vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Juniores, pareggia la Vastese 1902 contro il Cupello. Nuovi innesti per la prima squadra

Più informazioni su

VASTO. Finisce uno a uno tra la Vastese 1902 e il Cupello nel campionato juniores d’elitè.
“Una partita combattuta in cui siamo partiti forte e abbiamo, si può dire, meritato il vantaggio nella prima frazione di gioco. Ci siamo però poi adagiati un pò, pensando di aver già il risultato in tasca e questo ha fatto si che il Cupello, che è un’ottima formazione, rimontasse. Per me c’è stata la gioia del goal anche se contro la mia ex squadra non ho esultato. A Cupello sono stato bene cosi come mi trovo benissimo con Migliaccio e Di Martino questa stagione nella Vastese 1902 ed è bello poter crescere giorno dopo giorno sperando cosi di collezionare anche qualche presenza in prima squadra. Abbiamo giocato bene contro la squadra di mister Carlucci. Costruito buone trame di gioco e dato l’idea di essere un buon gruppo. Abbiamo disputato già diverse partite e a dirla tutta la Renato Curi Angolana è davvero la favorita secondo me. Il Vasto Marina mi ha destato come sempre una buona impressione. Sono forti ma noi siamo riusciti anche con merito a prevalere quest’anno su loro nel “derby”. Contro la Renato Curi invece abbiamo preso sottogamba la partita, scendendo in campo con lo spirito sbagliato e loro che sono una squadra costruita per vincere non hanno faticato nell’imporsi. Spero di fare bene il più possibile con la juniores quest’anno, fare tanti goal magari uno in più rispetto alla passata stagione migliorandomi e anche di riuscire a giocare qualche partita con la prima squadra in Eccellenza. Domenica contro il Borrello sono stato in panchina e iniziare a respirare l’aria del campionato professionistico mi da carica ulteriore” spiega l’autore del goal della Vastese 1902 Marchioli.
“Sono contento di aver avuto modo di giocare i miei primi minuti con la prima squadra domenica contro il Borrello. Ringrazio per la fiducia che mi è stata data da mister Precali. Credo di aver disputato una buona partita nel momento in cui sono stato chiamato in causa. Vengo dalla terza categoria e per me questo è davvero un grande salto di qualità. Ringraio Migliaccio e Di Martino che hanno creduto e stanno credendo in me e sono sicuro che a parte l’Angolana con le altre squadre nella juniores possiamo giocarcela sempre. Abbiamo un buon gruppo. Siamo affiatati e ci troviamo bene anche con mister e dirigenza. Abbiamo anche noi dei momenti no ma loro cercano di starci vicino. Personalmente vorrei solo fare bene in questa stagione il più possibile, togliendomi soddisfazioni con questa juniores e poi perchè no dare quando possibile una mano alla prima squadra” spiega Abdul.
“Peccato per il pareggio. Una partita che abbiamo impattato nel modo giusto ma nella ripresa siamo entrati un pò meno concentrati e abbiamo subito il ritorno del Cupello che comunque è un’ottima squadra. I complimenti vanno fatti anche a mister Panfilo Carlucci. Siamo contenti che alcuni ragazzi dalla juniores riescano a collezionare minuti e presenza in prima squadra la domenica. Il nostro lavoro è anche questo. Stargli vicino, capirli, spronarli nei momenti no e poi vederli maturare sia sotto il profilo tecnico che comportamentale. Spero che riusciranno a ritagliarsi sempre di più degli spazi nel campionato di Eccellenza. Contro il Cupello forse qualche errore arbitrale su un fallo di mano non punito va segnalato ma poi guardiamo già avanti pensando alla prossima partita e a fare meglio possibile con questa squadra. Ricordiamo che noi rispetto ad esempio al Francavilla che affronteremo lunedi prossimo e alla Renato Curi Angolana non abbiamo vivai da cui attingere. Loro hanno dei ragazzi che in squadra arrivano già cresciuti e pronti perchè passano la trafila delle giovanili nella società stessa. Qui a Vasto per ora manca questo e noi costruiamo dal niente la squadra juniores. I ragazzi che sposano il progetto iniziano a vivere una realtà completamente nuova per loro, non sono preparati come possono essere lì a Pescara avendo vissuto già passo dopo passo Pulcini, Allievi, Giovanissimi etc. Contento comunque di come questi ragazi stanno rispondendo sul campo” spiega il dirigente Migliaccio.
“La Vastese è contenta di dare spazio ai giovani. Soddisfatti del risultato contro il Borrello e ora sicuramente cercheremo di riparare ad errori di valutazione e di mercato intervenendo nella sezione invernali di riparazione con qualche innesto. Non vogliamo ancora svelare nomi e dire nulla. Diciamo solo che noi come società lì dove si può intervenire lo faremo. Ringraziamo invece Piscopo che ci lascia per motivi familiari e di lavoro. Lui ha avuto infortunio che non gli ha concesso di esprimersi ancora meglio di quanto ha fatto con la Vastese 1902. Ha dato una grande mano alla squadra e pedine come lui è sempre un dispiacere perderle. E’ un ragazzo umile che ha sempre lavorato bene e noi lo ringraziamo per quanto ha dato” spiega il portavoce della Vastese 1902 e dirigente Stefano Suriani. “Speriamo che la tifoseria risponda al meglio domenica contro il Pineto. Una partita importante contro una delle prime della classe al momento. E’ un campionato strano lo abbiamo sempre detto. Non c’è una squadra che al momento domina e da temere in modo particolare. Tutto può succedere. I tifosi, quelli presenti, vanno ringraziati per esserci stati sia in casa contro l’Alba Adriatica che in trasferta. E ringraziati anche per il comportamento visto che hanno un dialogo proficuo sia con la società che con i calciatori. Hanno fatto gesti che meritano plausi”.  Il link delle interviste video : http://youtu.be/et3Nl-rpMQY Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su