vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Monumento carabinieri e inaugurazione spesi 90 mila euro

Più informazioni su

VASTO. L’amministrazione comunale  per la presenza del Presidente del Senato della Repubblica, dei quattro Prefetti della Regione Abruzzo, del Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, di tutte le Autorità Pubbliche e Politiche della Regione Abruzzo e i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, alla cerimonia d’inaugurazione del monumento di via Alborato ieri mattina ha speso circa novanta mila euro. Questa la cifra necessaria per  la buona riuscita della manifestazione.  Denaro utilizzato per allestire il palco coperto, acquistare bandiere tricolore, della città del Vasto, dell’Arma dei Carabinieri e della Comunità Europea; bandierine piccole, ed a festoni; impianto audio in filodiffusione; bagni chimici; stampa dei manifesti, inviti, corona di alloro, telo per la copertura del monumento, vitto per i componenti la Fanfara, monumento e lavori per sistemazione piazza e segnaletica. In pratica per un monumento costato circa 30 mila euro, il resto della somma è stata utilizzata per la cerimonia,  sistemazione definitiva dell’area scelta per la collocazione del monumento e la realizzazione di una piazza e delle strade che sono state intitolate ad eroiche figure. Denaro spese bene? Non sta a noi dirlo. Ma intanto c’è chi Marco Di Michele Marisi .di Giovani in Movimento che sul suo profilo facebook scrive “Alla faccia dei Carabinieri e della sicurezza a Vasto”.  Una richiesta perentoria di più uomini e mezzi per i Carabinieri e le Forze dell’Ordine tutte, a Vasto? Una nuova caserma al posto di quella vetusta e non più funzionale di Corso Mazzini? Un investimento sulla sicurezza con una accelerazione dei lavori di realizzazione del sistema di videosorveglianza? Un premio in denaro a quei ragazzi che, per quattro soldi al mese, hanno portato a termine, in città, operazioni che hanno assicurato criminali alla giustizia? Un contributo per potenziare gli strumenti a disposizione dei Carabinieri? No, niente di tutto questo. Lapenna gli ha fatto una piazza con monumento per la quale ha speso circa 100mila euro, cerimonia compresa. Gli ha fatto la festa, nel vero senso della parola. Alla faccia loro, nostra, e della sicurezza. E come da tradizione, passata la festa, gabbato lo Santo. I nostri uomini – Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, etc. – continueranno ad essere sottopagati e ad operare tra le mille difficoltà di uno Stato che insiste nel tagliargli risorse. Viva i Carabinieri, viva le Forze dell’Ordine, abbasso Lapenna”.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su