vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Centro Anziani, Raspa: "Marchese fà un passo avanti, rispetta gli anziani e evita di fare politica"

Più informazioni su

SAN SALVO. Centro Anziani: Fabio Raspa, Presidente Commissione Affari Sociali consiglia a Marchese di fare un passo avanti ed evitare di fare politica.
“A Gabriele Marchese consiglio di fare un passo avanti, magari mettendo in moto il buon senso della ragione rispetto alla sua appartenenza politica che non riesce a farlo stare tranquillo, facendogli perdere lucidità. L’ennesima dimostrazione è la montatura sul tesseramento dei Centri Anziani. Precisato che le richieste di tesseramento risalgono ai giorni precedenti al 31 gennaio, di conseguenza non di porrebbe nessuna questione.  Marchese sostiene che la chiusura del tesseramento fosse fissata, come erroneamente lui ha inteso, alle ore 16. La chiusura del tesseramento è stata sempre e soltanto alle ore 24, come da me tra l’altro riaffermato in maniera chiara in occasione dell’assemblea dello scorso 15 gennaio. Assemblea durante la quale sono state ricordate e disciplinate le regole da tenersi per le operazioni di rinnovo dei Consigli di amministrazione dei Centri Anziani.  Per questa ragione pratica invito Marchese a fare un passo avanti anche rispetto alla sua scarsa conoscenza dei ruoli e della funzione che la cooperativa svolge all’interno dei Centri Anziani.  Il manifestino che ha sventolato in aula consiliare dimostra come non abbia capito proprio niente sui termini del tesseramento, tanto da indurlo in evidente confusione.  Quel foglio è un semplice avviso della cooperativa, aveva messo a disposizione il proprio personale per supportare il rinnovo del tesseramento, con il quale indicava l’orario della propria presenza nella giornata di sabato e non i termini di chiusura delle operazioni di tesseramento! Cooperativa, quindi, che non aveva né obblighi né titoli per gestire il tesseramento e pertanto le ore 16 non si potevano e non si possono intendere come limite per la conclusione delle operazioni di registrazione di nuove adesioni.  Marchese parla di una lettera inviata al Sindaco e al presidente del Circolo Anziani da parte di due componenti dell’attuale cda paventando delle irregolarità avvenute durante le fasi del tesseramento. E’ mia premura rassicurare la cittadinanza, soci e i membri del direttivo che non ci sono state irregolarità.  Marchese ha solo dimostrato poca conoscenza dello statuto dei Centri Anziani oltre ad aver partecipato poco o niente alle loro assemblee.  Nel mio ruolo di presidente della Commissione Affari Sociali ho avuto come riferimento il regolamento vigente. Pertanto, lo ribadisco, la chiusura del tesseramento si deve intendere alle ore 24.00 Come al solito Marchese ha preferito non capire e fare demagogia spicciola, ma ciò che è più dannoso per i soci dei Centri Anziani continua a fare confusione ai fini politici rispetto al comportamento corretto di chi si è voluto iscrivere. Marchese si forza nel sostenere le 27 nuove iscrizioni irregolari. Ritengo che debbano essere ammesse queste richieste in quanto presentate nei termini stabiliti. Fa inoltre riferimento ad amministratori di maggioranza ed ex candidati del centrodestra nelle ultime elezioni che si sono iscritti. Mi corre l’obbligo di fare una piccola precisazione. Costoro hanno i requisiti per essere tesserati, quindi non vedo per quale motivo non possano entrare a far parte dei Centri Anziani. Forse c’è qualche divieto da parte di Marchese che io non conosco? Voglio ricordargli che i centri sono luoghi di aggregazione e che invece è proprio Marchese che si sta impegnando a farli diventare centrali della politica. A meno che non voglia evitare il tesseramento per impedire di esercitare i loro giusti diritti, come quello di partecipare e votare alla vita dei Centri anziani”. redazione@vastoweb.com

Più informazioni su