vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Vastese batte il Capistrello. Appello ai vastesi:"Qui il calcio sta morendo"

Più informazioni su

VASTO. “Abbiamo vinto e i tre punti erano importanti. Contento anche per l’esordio del classe ’98 D’Ambrosio. Fa sempre bene al calcio che giovani talenti possano esordine nel calcio professionistico. Un appello però per il campo sportivo va fatto. Non è più possibile giocare su un campo in erba naturale ridotto cosi. Oggi non si poteva giocare a pallone e ormai questo si ripete da tempo. Vince in queste partite non chi merita per tecnica o per altro ma chi trova il tiro giusto o, spesso, vince per fortuna. Giocare a pallone è una cosa, giocare su questo campo è altro. L’Aragona sembra più un terreno agricolo” spiega il bomber della Vastese 1902, Giuseppe Soria a fine partita.
La Vastese 1902 esce vittoriosa dalla sfida contro il Capistrello e mette in cassaforte tre punti importantissimi per la classifica. Riesce a staccare infatti il Capistrello stesso e tenere a distanza diverse inseguitrici facendo un balzello in avanti arrivando a quota 29. A decidere un euro goal di D’Ambrosio che con un bolide da fuori area trafigge l’incolpevole Croce. Portiere del Capistrello protagonista in positivo del match nel primo tempo per due parate che hanno salvato il risultato. 
Al Capistrello a fine secondo tempo viene annullato un goal dall’assistente dell’arbitro Gregoris di Pescara e la dirigenza, i giocatori reclamano veemente anche dopo la fine del match per la “recidività” dell’operato negativo dell’assistente di gara. “Già ad Avezzano ci aveva penalizzato la stessa persona non convalidando il goal del due a zero che poi ha cambiato le sorti del match. Siamo molto amareggiati e lo faremo presente. Noi investiamo molto nella squadra e la sconfitta ci può stare però quando arriva per un goal annullato valido e l’errore è recidivo ci dispiace molto. Ripeto siamo molto amareggiati” spiegano i dirigenti del club al termine del match. Conferma anche l’allenatore del Capistrello:”Abbiamo disputato una buona partita e il risultato è sicuramente bugiardo. Avremmo meritato quanto meno il pareggio visto che le azioni più pericolose le abbiamo create noi già dal primo tempo. Purtroppo l’imprecisione dei nostri attaccanti spesso ha fatto il resto poi. Il goal annullato è regolare, arriva da un cross dal fondo quindi aspettiamo di rivedere le immagini ma chiediamo qualche spiegazione. Sono punti persi pesanti che accumulati spero non vadano a infierire sul morale della squadra. I ragazzi hanno lottato e hanno giocato bene. Purtroppo di queste sette sconfitte consecutive diverse sono immeritate ma il calcio è anche questo. Complimenti a D’Ambrosio per il bel goal da fuori area. Ha deciso su un campo anche ai limiti della praticabilità la magia di un singolo” ha spiegato Torti.
“Contento per i tre punti della Vastese ma ci tengo a fare un appello a tutta la città Il calcio a Vasto sta morendo. Non ci sono tifosi, non c’è interesse, non se vede nessuno che si muove dalle istituzioni ai tifosi alla popolazione. Il campo è in condizioni pessime. Sembra più un campo di patate che un terreno di gioco. Non si può andare avanti cosi perchè di questo passo, con questa flemma e con questa non curanza di tutta la città nei confronti del calcio il pallone a Vasto potrebbe scomparire. Questo lo dice uno che non legge solo le formazioni con il cuore ma ha tifoato e tifa Vastese da anni da quando si chiamava vastese, poi Pro Vasto e poi ancora Vastese 1902. Non importa il nome ma la maglia e dispiace vedere come in città stia cadendo il calcio nel dimenticatoi” interviene a fine partita lo speaker della Vastese 1902 e anche grandissimo tifoso biancorosso, Giovanni Pacchiano.
CRONACA: Al 3′ la Vastese di testa potrebbe colpire con Benedetto. 7′: D’Adamo con un tiro dal limite cerca di far male al Capistrello. Al 15′ viene ammonito D’Adamo per un fallo a centrocampo. Al 17′ girata di Tarquini in area dopo una buona azione del collettivo vastese. Pericolo per il Capistrello. 21′: Tarquini recupera palla, se la porta stoppando di petto in avanti, pesca Soria che in diagonale entrato in area di rigore tira. Salva il risultato Croce. Al 25′ risponde presente di nuovo Croce che spedisce in corner. Sugli sviluppi prova ad offendere la Vastese ma l’azione sfuma. Al 27′ corner per il Capistrello. Il numero 9 Di virgilio prova ad impattare il pallone al meglio ma non riesce e interviene Antenucci. 31′: D’Ambrosio ci prova da fuori area ma spara alto sopra la traversa. Al 35′ Di Virgilio riceve da Mauti entra in area tira. Non riesce a calibrare al meglio e palla che termina fuori. Passsa un minuto e il Capistrello si rende ancora pericoloso. Partita piacevole giocata a viso aperto da entrambe le squadre.
Nella ripresa al 3′ calcio di punizione per il Capistrello. Dalla destra Morelli e per poco di testa non fanno male al Vasto. AL 5′ passa la Vastese: cross dalla destra di Napolitano troppo alto per Soria, spazza la difesa da fuori arriva però D’Ambrosio che con un bolide insacca all’angolino. Uno a zero Vastese 1902. Euro goal di D’Ambrosio. Al 10′ ammonito Evangelista per un fallo sulla trequarti su Soria. 12′: dopo il goal della Vastese i padroni di casa ancora vicini al goal. Azione d’attacco prolungata. Taqruini riceve da Soria, prova il cross basso ne esce un tiro diagonale sporco che per poco Balzano non arriva a deviare in rete per il 2-0. AL 19′ entra Verna ed esce Bonuso nella Vastese 1902. Al 20′ Capistrello pericoloso in area con il solito Di Virgilio, spesso spina nel fianco della difesa vastese. 23′: Vastese che cerca di pungere dalla destra. Al 25′ arriva il giallo anche per Venditti per fallo sulla trequarti. 24′: entra Lusi ed esce Venditti per il Capistrello. Al 30′ fallo di Verna a centrocampo su Evangelista. Giallo per il sedici biancorosso. Punizione per gli ospiti. Batte Morelli spazza bene la difesa Vastese. Per i biancorossi entra Cataruozzolo al 32′ ed esce Tarquini tra gli applusi dei tifosi. Partita di sacrificio per il numero 9 vastese. 36′: entra Maceroni ed esce Ciccarelli per il Martinsicuro. Ospiti che provano il tutto per tutto alzando il baricentro e riversandosi in attacco per arrivare al pareggio. Al 38′ annullato un goal al Martinsicuro. Mauti per Morelli che cerca nell’area piccola il compagno ma l’assistente dell’arbitro Gregoris segnala il fuorigioco. Protesta per la decisione arbitrale. Tifosi che si scaldano in tribuna.  Al 42′ si salva ancora la Vastese. Para Antenucci su calcio di punizione ben battuto da Di Fabio. 45′: ingenuità di Di Fabio che prende il secondo giallo per fallo da dietro su D’Adamo e viene espulso. Capistrello in dieci negli ultimi minuti concitati del match. Nella Vastese entra D’Ambrosio classe ’98 ed esce Balzano. Classe per il piccolo biancorosso che esordisce in prima squadra. Finisce uno a zero per la Vastese 1902.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su