vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nuovi ospedali: presto disponibili 374 milioni per 5 città, tra cui Vasto

Più informazioni su

VASTO. «Nel  nostro progetto di sanità moderna c’è una edilizia sanitaria all’avanguardia, ed è per questo che stiamo portando avanti il programma  di investimenti da 347 milioni di euro che porterà decise innovazioni strutturali per la sanità di Avezzano, Giulianova, Lanciano, Sulmona e Vasto». Lo afferma l’assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci, che oggi ha incontrato i sindaci delle cinque città territorio  in riferimento ai progetti sulla nuova edilizia sanitaria ex articolo 20 della legge 67/88. «Chi parla di “stop” lo fa solo a scopi strumentali, ma a noi interessano i fatti – prosegue l’assessore – e per  questo possiamo annunciare che l’iter della validazione di queste risorse è in stato molto avanzato presso il governo nazionale. È stata superata la fase di esame progettuale ed ora si è in attesa del definitivo stanziamento nel bilancio governativo, visto
che l’Abruzzo ha  anche una priorità riconosciuta per legge essendo la regione del terremoto del 2009. Stiamo procedendo a passo spedito – sottolinea l’assessore – tanto che stiamo spingendo le Asl ad attivare con i Comuni  la riprogrammazione delle varianti urbanistiche necessarie, visto che una parte dei costi di questi interventi sarà coperta dalla sdemanializzazione delle proprietà esistenti. D’accordo con i sindaci e con le comunità che amministrano, porteremo avanti il nostro progetto di  qualità dell’edilizia sanitaria abruzzese».
I  sindaci dal canto loro hanno espresso soddisfazione per le notizie ricevute: «Finalmente notiamo il cambio di rotta nella concretizzazione dei progetti ex art 20 per l’edilizia ospedaliera – affermano i sindaci Giovanni Di Pangrazio, Francesco Mastromauro, Mario Pupillo, Giuseppe Ranalli e Luciano Lapenna – e i progetti, già esaminati dal tavolo romano, porteranno alla modernizzazione del sistema sanitario abruzzese con nuovi ospedali funzionali, che andranno a sostituire le attuali strutture prevalentemente realizzate negli anni Sessanta. Noi sindaci seguiremo gli impegni assunti affinché i nostri territori possano avere risposte adeguate alla richiesta delle collettività».

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su