vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Calci e pugni nel finale di partita degli Allievi: "Bisogna denunciare queste cose"

Più informazioni su

VASTO. Calci e pugni a fine partita. Un ragazzo esce dal terreno di gioco con un dente rotto e un altro con labbro e naso rotti. E’ l’immagine negativa di un finale di partita tra gli Allievi dello Sporting Vasto e il Guastameroli. Una immagine che fa male allo sport e al calcio in generale. Si parla spesso di fair play e inasprimento delle pene e spesso capita proprio di vedere nei settori giovanili le peggiori cose.  “Educare allo sport prima ancora che pensare al risultato. Educare i ragazzi. Perchè spesso non si vede più il gioco del pallone ma tutt’altro” è quantosi sente spesso sui campi di calcio durante le partite dei giovanissimi.
“Siamo delusi e amareggiati. Vogliamo che le cose si sappiano perchè questo calcio ritorni ad essere prima di tutto educazione allo sport. Vi abbiamo raccontato la vicenda perchè ieri ci siamo presentati con 10 ragazzi contati contro 11 e 4 riserve degli avversari. Abbiamo dominato e vinto una partita grazie a 3 reti del bomber Mignogna e una di Pagliaro. Alla fine però gli avversari diciamo che si sono vendicati alzando le mani un pò troppo. Pugni su galante che si è rotto un dente superiore e a Pagliaro hanno procurato rottura del labbro e naso. Refertati entrambi in ospedale. Questo non è calcio” spiegano i dirigenti della squadra giovanile vastese. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su