vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Sulmona non ci sta: "Formalizzeremo l'esposto-denuncia per i fatti di Vasto Marina-Vastese"

Più informazioni su

SULMONA. In riferimento alla nota vicenda dell’errata sostituzione nella gara Vasto Marina – Vastese 1902 di domenica scorsa , il Presidente del Sulmona Calcio 1921 comunica quanto segue:  “A tutela dell’interesse della società Sulmona Calcio e della città, come annunciato nell’immediato dopo gara, nei prossimi giorni formalizzeremo un esposto-denuncia agli organi federali competenti ed in particolare alla Procura Federale, affinché quest’ultima possa fare luce e chiarezza sulla vicenda con audizione di tutti i soggetti coinvolti partecipanti e presenti alla gara.  Tale decisione è stata ulteriormente rafforzata da quanto si è potuto leggere e sentire attraverso le pubbliche prese di posizione degli stessi interpreti della vicenda, i quali hanno cercato di spiegare l’episodio facendo ricorso a varie e spesso configgenti versioni. Il caso di questo calciatore la cui identità anagrafica (1995 anziché 1996) era conosciuta al pubblico presente allo stadio ed alla squadra avversaria , pronta ad evidenziarne l’episodio, ma non al proprio club di appartenenza (allenatore, accompagnatori, compagni di squadra) rappresenta un evento più unico che raro su cui riteniamo giusto approfondire.  Se è dovere di lealtà verso la regolarità del campionato (come se , sul 3-0 questo ragazzo avesse influito) proporre il legittimo ricorso per ribaltare l’esito di un confronto altrimenti negativo, a maggior ragione e’ dovere del Sulmona evidenziare le responsabilità di questa vicenda , sottolineandone le conseguenze rilevanti per il nostro club.  Ancor più convinti di prima, avendo acquisito nuovi elementi , constatato le diverse chiavi di lettura e le posizioni assunte dai protagonisti a difesa dei ruoli personali, siamo decisi a procedere per permettere alla giustizia sportiva, che spero sia alquanto celere ed inflessibile, di intervenire per fare luce su una vicenda che,ammantata da tragico errore (!), lascia spazio a pensar ad altro. Della Procura Federale e dei suoi uomini abbiamo massima fiducia per ridare serenità e correttezza al nostro ambiente”.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su