vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Joseph Martella in carcere con l'accusa di omicidio volontario

Più informazioni su

VASTO. “Giuridicamente non ha confessato ma al nostro arrivo continuava a ripetere “ Ho strangolato la mia compagna. Non volevo. Non so come ho fatto”. Per Joseph Martella il fermo è stato tramutato in arresto. L’uomo è nel carcere di Torre Sinello con l’accusa di” omicidio volontario commesso in un raptus” .  Alle 22,30 di ieri sera ha strangolato la compagna Daniela Marchi ,poi ha cercato di rianimarla ed ha chiesto aiuto al 118 e alla polizia .Ad assistere l’indagato che davanti al pm Giancarlo Ciani si è avvalso della facoltà di non rispondere, è l’avvocato Massimiliano Baccalà. 
Martella e la compagna convivevano da 4 mesi e nulla e a detta dei yvicini andavano d’accordo. “Non si è trattato di un omicidio passionale ma di uno strangolamento provocato da un moto d’ira”, è la tesi del vice questore Di Blasio. Domani mattina sarà eseguita l’autopsia sul corpo della vittima e il giorno dopo Martella sarà interrogato dal gip. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su