vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tarquini goal e la Vastese vince a Cupello. Vasto Marina batte Sulmona

Più informazioni su

VASTO. Vince ancora la Vastese 1902 e lo fa grazie ad una prodezza di Tarquini che da fuori area trafigge Tascione.  Una partita gradevole, combattuta. Pochi tiri in porta pericolosi ma squadre che costruiscono tanto durante i 90 minuti.  Nel primo tempo applausi per il portierino del Cupello che salva il risultato su Soria e Tarquini.  Cupello che con Pendenza non riesce ad essere pericolosa se non su un goal annullato però per fuorigioco subito dall’arbitro. Il Cupello di mister Di Francesco si rende pericoloso nel corso del match su Benedetti che gira in aria ma para bene Leo e con Ligocki. I rossoblu reclamano per due rigori secondo loro non concessi dall’arbitro. Il primo nella prima frazione di gioco per un fallo di mano di Giuliano e il secondo su medesimo fallo di Napolitano nella ripresa. Ma i tre punti vanno ai biancorossi e il match winner ancora una volta è Tarquini. Un tiro fulminante da fuori area a giro su cui Tascione non può nulla. Tre punti d’oro che portano la Vastese a quota 37 punti a metà classifica a parimerito con Pineto, un punto dal Miglianico e 4 proprio dal Cupello. Striscia di risultati positiva che prosegue per i biancorossi. Interrotta invece dopo un periodo brillante la supremazia del Cupello sulle altre squadre. “La battuta d’arresto di oggi, immeritata secondo il mio modesto parere, non cancella ne scalfisce il fantastico campionato che questo gruppo ha disputato fino ad oggi” spiega Oreste Di Francesco, presidente del Cupello.
Vince anche il Vasto Marina dopo un match combattutissimo contro il Sulmona.  Nel match all’Aragona di Vasto diretto da Stefania Menicucci coadiuvata da Consalvo e Mara Mainella di Lanciano. sono 5 i goal e diverse le occasioni da goal non finalizzate al meglio. Il Vasto Marina schiera 6 fuoriquota e sei ne porta in panca dando spazio ai giovani e mettendoli in condizione di dimostrare il loro valore in un campionato ostico come quello di Eccellenza. Dall’altra parte il Sulmona schiera tre fuoriquota titolari e ne porta tre in panchina a disposizione di mister Antonucci. Sulmona che viene da un pareggio scialbo contro il Capistello mercoledì e che non riesce a fermare l’impeto e la grinta messa in campo dai biancorossi complice anche qualche disattenzione difensiva. Tre a due il risultato finale con doppiette di Monachetti e Casciani e Cesario (uno dei migliori del match) a chiudere il quadro reti. IL goal del vantaggio del Vasto Marina arriva al 20′ con Monachetti dopo che i biancorossi avevano avuto sui piedi diverse palle goal (8′ e 15′) e dopo che Cialdini aveva risposto no su tiro da fuori area di Di Michele. Ci pensa Monachetti con un perfetto diagonale dalla sinistra a portare avanti il Vasto Marina. Nel primo tempo ci prova ancora Di Michele su punizione per il Sulmona ma Cialdini non si fa impensiere. Nella ripreesa i ragazzi allenati da Cesario si portano in vantaggio proprio con il figlio del mister, che risulterà anche uno dei migliori in campo. Due a zero e palla al centro. Il Sulmona però non ci sta e accorcia prima le distanze con Marini e pareggia poi con il bravo classe ’95 Casciani. Le due squadre lottano e un errore in fase di rinvio del portiere Carosa permette ai vastesi di portarsi sul 3-2 sempre con Monachetti lesto ad approfittare dell’errore. Diversi i cartellini gialli nella ripresa per entrambe le squadre a dimostrazione del match vivo e combattuto. Al 26′ ci prova ancora Cesario a cui segue un Monachetti che è protagonista di una buona azione personale che termina con lo sbaglio solo sul tiro finale. Sempre il numero 11 del Vasto Marina al 47′ parte dalla tre quarti, supera un avversario entra in area e tira ma trova Carosa a dire no. Finisce quindi con il Vasto Marina vittorioso che prende punti d’oro per staccare proprio il fanalino di coda Sulmona e morale per affrontare nella prossima sfida l’Acqua & Sapone. Il Sulmona dovrà affrontare invece fuori casa la Torrese. “Abbiamo perso una partita che ci siamo complicati da soli. Su un’azione d’attacco in cui ti trovi due contro due devi per forza spazzare e noi invece abbiamo messo in difficoltà il portiere e poi preso il terzo goal. Peccato perchè ci ha poi tagliato le gambe in un momento in cui stavamo attaccando e stavamo rispondendo colpo su colpo al Vasto Marina sceso in campo proprio come a Miglianico grintoso. L’avevo visti in azione e avevo detto ai miei ragazzi di temere questo loro carattere in campo. E’ cosi è stato soprattutto nella prima parte del match. Da salvare c’è la reazione sul due a zero della squadra che si è rifatta sotto, ha attaccato ed era riuscita anche a trovare il pareggio. Un plauso a Cesario davvero bravo oggi nel Vasto Marina. Devo dire che qualcosa ci ha levato anche la terna arbitrale. Di solito non parliamo degli arbitraggi però in diverse occasioni ci hanno un pò spiazzato. La prima su fallo di mano in area che per noi è rigore. E poi sul recupero accordato. Cinque minuti erano davvero pochi e spiego perchè. Tante sostituzioni e soprattutto minutaggio da recuperare visto che ad un certo punto del match i giocatori del Vasto Marina con astuzia hanno iniziato a stare diverso tempo per terra per niente. E perdere cosi tempo prezioso che poi non è stato recuperato come promesso. A parte tutto però abbiamo lottato fino alla fine e ripeto ci siamo complicati la vita da soli. Peccato perchè questi tre punti potevano servire per la classifica. Guardiamo avanti” spiega mister Antonucci a fine partita. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su