vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'Angolana vince il campionato juniores. San Salvo, la rivelazione Colitto: bilancio e ringraziamenti

Più informazioni su

SAN SALVO. L’Angolana vince contro Cupello e si aggiudica con turni di anticipo il titolo di campione del campionato juniores girone B e sfiderà poi la vincente del girone A. Non ce la fanno quindi in extremis Cupello e San Salvo a recuperare il gap che aveva creato inizialmente facendo terra bruciata intorno a sè la squadra pescarese. San Salvo che però dopo un primo periodo di alti e bassi inizia un campionato encomiabile. E tanti sono i giovani della squadra di mister Di Nardo che esordiscono o giocano anche in prima squadra in Eccellenza, partecipano a tornei di caratura nazionale e internazionale come il Torneo di Viareggio (D’Aulerio) o con la Nazionale dilettanti (Di Pietro) e si dimostrano giocatori di prospettiva mettendo a segno tante reti importanti e giocando sempre al meglio come ad esempio Colitto. Giocatore per cui anche mister Di Nardo in passato ha speso buone parole. Nonostante la sconfitta in trasferta per 6-2 il giovane talento biancoblu traccia un bilancio della sua stagione fino a questo momento ed è positivo.
“Abbastanza positivo. Nel girone di andata sono andato meno spesso in goal. E’ dopo la sosta natalizia che ho iniziato a segnare molto e fino ad ora ho realizzato una ventina di reti. Siamo partiti molto male. Dopo 5 partite ci siamo ripresi e fino alla scorsa settimana cercavamo di agguantare il primo posto sfruttando le sconfitte della Renato Curi Angolana dell’ultimo periodo in cui stava avendo un momento di flessione. Purtroppo già dalla scorsa settimana non abbiamo vinto e loro si sono ripresi quindi ormai il primo posto era impossibile. Ma abbiamo disputato comunque un buon campionato”.
E su mister Di Nardo: “E’ riuscito a creare un bellissimo gruppo. E’ il primo anno che ho Di Nardo come mister ma lo conoscevo prima che come tecnico come persona già da molto. Ho sempre pensato che è un grande uomo, una bravissima persona e come allenatore lo sto scoprendo ora e lo reputo altrettanto valido”.
Esordio per Collitto anche con la prima squadra: “Positivissimo soprattutto per la mia crescita personale. E’ la mia prima esperienza a questi livelli e grazie al gruppo del San Salvo mi sono trovato benissimo. Un grazie anche a mister Gallicchio che da fiducia a noi giovani.Tanti di noi hanno fatto l’esordio in prima squadra e di questo va dato merito a lui e Di Nardo”.
Nel gruppo ci sono sempre quei giocatori con cui si lega di più: “Nella juniores direi con Di Pietro. In prima squadra finchè c’è stato Marco Battista ora andato via per divergenze con la società. Ma anche Vito Marinelli e Felice mi hanno dato una grande mano. Sempre pronti a starmi vicino, darmi consigli e fare una battuta, farmi trovare a mio agio”.
Obiettivo personale raggiunto: “I goal che volevo fare erano 20 e lo dicevo con i compagni. Li ho raggiunti e direi che è già un grande traguardo”.
Un ringraziamento particolare: “Alla società sempre presente con noi e ai tifosi che ci sostengono in ogni partita”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su