vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Vasto Marina chiama Bruno a difendere la porta e fa un plauso ai suoi ex Stivaletta e Menna

Più informazioni su

VASTO. Domenica all’Aragona sfida importante tra Vasto Marina e Capistrello. I padroni di casa vogliono i tre punti per continuare a sperare fino alla fine di poter quanto meno disputare i play out e mantenere sotto l’avversaria Sulmona. Dal canto suo il Capistrello dopo un buon avvio di stagione ha dovuto fare i conti con una seconda parte di campionato non brillante, nonostante abbia in gruppo giocatori validi e di spessore tecnico. Alcune partite in cui non sono mancate discussioni su decisioni arbitrali e prestazioni a volte sottotono l’hanno risucchiata nella zona calda della classifica e portata a combattere per tenersi fuori dai famigerati play out. La squadra allenata da mister Torti dopo la sconfitta contro il Pineto in casa deve guardarsi alle spalle e cercare di mettere in cassaforte punti per non far scappare Acqua & Sapone (attualmente a pari punti) e Martinsicuro.  Alba Adriatica, Vasto Marina e Sulmona però non ci stanno e daranno battaglia a tutti fino alla fine. Il Vasto Marina guarderà anche al risultato dell’altra squadra istoniense, la Vastese 1902, che sarà di scena proprio sul campo dell’Alba Adriatica e al Sulmona che cercherà punti in casa della Torrese.
La squadra allenata da Cesario dovrà fare a meno dell’infortunato D’Alessandro, ormai assente da mesi per la rottura del malleolo, e anche di uno dei pilastri di questa squadra, Monachetti. Il giocatore dopo il turno di squalifica della scorsa settimana è in gita scolastica con la scuola. Tutti giovani in campo comunque in casa biancorossa. Si punta da qui alla fine del campionato solo sulla linea verde. In porta, a causa della squalifica di Cialdini, la società ha chiamato Antonio Bruno. Portiere di esperienza che già ha giocato a Vasto sia con la casacca del Vasto Marina che con la maglia della Vastese 1902. Mister Cesario punterà su di lui e sulla sua esperienza e sulla voglia di far bene e mettersi in mostra dei più giovani. “Lotteremo fino alla fine. Fino a quando la matematica non ci condanna noi proveremo a salvarci attraverso i play out. La società ha sempre puntato sui giovani. E in questo finale di campionato sarà dato ulteriore spazio a loro. Abbiamo elementi validi che diverse squadre hanno visionato e che si stanno ben comportando nel campionato di Eccellenza come Donato Forte e Luca Santoro. Senza dimenticarsi D’Alessandro che purtroppo è fermo da mesi per un infortunio grave. Si è rotto il malleolo e sta ora recuperando. La sua assenza si è sentita anche nel campionato juniores. Era un perno della formazione. Un classe ’95 molto valido. Quest’anno, dopo aver vinto per tre anni consecutivi il titolo regionale ed essercela andata a giocare a livello nazionale come juniores, abbiamo avuto un ricambio in formazione e quindi non siamo stati brillanti come nelle passate stagioni. Ma abbiamo tutte le carte in regola per tornare al vertice. Senza dimenticare che ha vinto una squadra che punta da sempre sul settore giovanile, l’Angolana vivaio anche del Pescara. Ci dispiace dover fare a meno per la partita contro il Capistrello di Monachetti che è un bravissimo giocatore. E’ in gita scolastica e noi come società non abbiamo voluto impedire al giovane di andarsi a divertire. Un in bocca al lupo e i complimenti della società vanno anche a due nostri ex giocatori, che per tanti anni hanno dato un grandissimo contributo alla società: Stivaletta e Menna. Entrambe stanno giocando bene. Stivaletta sta facendo grandi cose al San Nicolò e Menna con l’Avezzano. Elementi che hanno reso grandi anche noi e la juniores negli anni in cui anno militato nel Vasto Marina” spiega il presidente del club vastese, Pasquale Cirulli.
E sul campo dell’Aragona:”Non sarà nelle migliori condizioni. E’ ridotto veramente malissimo. Concordiamo con tifosi, presidente e giocatori anche dell’altro club vastese che dicono che è impraticabile. Dal canto nostro aspettiamo la fine del campionato e poi speriamo che discorsi sulla fusione e soprattutto anche l’Aragona sia rimesso al meglio e torni ad essere uno dei fiori all’occhiello della Vasto sportiva”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su