vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ospedale di Atessa: interviene Mario Olivieri, consigliere regionale Abruzzo Civico

Più informazioni su

“Sono stupito nell’apprendere, dagli organi di informazione, che la mia partecipazione alla manifestazione organizzata per la salvaguardia dell’attività chirurgica nell’Ospedale di Atessa ha causato il disappunto del segretario provinciale del PD, Chiara Zappalorto.

Non credo di dovere giustificare a chicchessia la difesa dei servizi e dei diritti dei cittadini del mio territorio, ma corre l’obbligo di far notare alla gentile segretaria del PD che, quale consigliere regionale, è mio preciso dovere esercitare il ruolo che l’elettorato mi ha conferito a tutela del territorio che rappresento.

Nondimeno però voglio fare notare alla illustre e ignara rappresentante che non più in là di un mese fa, il sottoscritto ha partecipato, unitamente al Presidente della Giunta Regionale, adun incontro, presso la sede della Giunta di Pescara, con  i rappresentanti politici e della sanità atessana, dal quale era scaturita la volontà del Presidente di dare mandato ad un tavolo di lavoro, al fine di riorganizzare l’attività chirurgica dell’Ospedale di Atessa in day e week- surgery.

Quale sia il motivo per cui, a distanza di breve tempo, la volontà del Presidente sia stata stravolta da una decisione del Comitato di Direzione della ASL, non è dato sapere, ma certamente, secondo le più elementari regole della politica, se una decisione presa collegialmente viene modificata,  sarebbe bene esserne messi a conoscenza, e possibilmente capirne i motivi.  

Giacchédi tutto ciò il sottoscritto non è stato messo a conoscenza, mentre ha appreso della volontà, da parte della ASL ( ! ), e non della Regione, di procedere alla chiusura dell’attività chirurgica presso l’Ospedale di Atessa, è evidente che egli non poteva non essere sensibile e solidale con quanti si preoccupano delle sorti di quel nosocomio.  

Forse la segretaria provinciale del PD avrebbe dovuto fare la stessa cosa, visto che i rappresentanti del PD di Atessa hanno manifestato, unitamente a tutti gli altri, in questa circostanza; o forse di questo lei non è a conoscenza?

Pertanto, nel ribadire che il sottoscritto sarà sempre dalla parte dei cittadini che abitano i territori più svantaggiati della nostra regione, fermo restando la sua lealtà nei confronti della Istituzione che rappresenta, altrettanto chiaramente comunica a quanti lo ignorano, che le decisioni vanno politicamente condivise, al fine di evitare incomprensioni e inutili e dannose prese di posizioni, e invita i dirigenti della politica del PD a evitare uscite estemporanee e ad adoperarsi per fini politicamente più produttivi” scrive Mario Olivieri Consigliere regionale Abruzzo Civico. 

Più informazioni su