vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Educare per crescere nella legalità: no all’alcol ai minori

Più informazioni su

Aprile è il mese nazionale per la prevenzione all’alcol e il tema scelto per quest’anno è “Alcol e minori”. Si inserisce in questa campagna nazionale anche il settimo video di sensibilizzazione alla legalità del progetto “Educare per crescere nella legalità” (realizzato dal Comune di San Salvo grazie ai fondi per la Sicurezza e legalità della Regione Abruzzo).
La campagna di prevenzione è diventata da anni ormai una necessità derivata dalla lettura dei dati derivanti da ricerche sul territorio nazionale relative appunto al rapporto tra minori e alcol. L’età di iniziazione al consumo di alcol è di 11-12 anni e la quota di quanti hanno almeno un comportamento a rischio è molto rilevante tra i giovanissimi di 11-15 anni: le percentuali rilevate sono pari al 12,4% per i maschi e al 10% per le femmine; Il 10,2% degli adolescenti 11-17enni (l’11,7% dei ragazzi e l’8,5% delle ragazze) hanno almeno un comportamento di consumo a rischio, di cui 0,6% un consumo giornaliero non moderato e il 2,9% (3,5 di maschi e 2,2 di femmine) un consumo di binge-drinking, cioè di più bevande alcoliche in breve tempo. Anche tra i ragazzi di 16-17 anni il quadro dei comportamenti di consumo a rischio è piuttosto critico, interessando il 10,2% dei ragazzi e il 4,8% delle ragazze. Inoltre, già a questa età il binge drinking raggiunge livelli superiori a quelli medi della popolazione.  Il consumo di alcol fuori dai pasti almeno una volta a settimana è un’altra tipologia di consumo frequente e a rischio per i giovanissimi: riguarda il 4,8% dei ragazzi tra gli 16 e i 17 anni (6,7% dei maschi e 2,6% delle femmine) (Istat, 2014). Sono numeri che devono far riflettere.
Nonostante il Ministero dello Sviluppo Economico in data 4 febbraio 2013 abbia chiarito che l’applicabilità del divieto di vendita di bevande alcoliche ai minori di anni 18, previsto dall’art. 7 del DL 158/2012, vale anche per la somministrazione sul posto, è molto frequente vedere minori nei locali e fuori che consumano birra o altre bevande alcoliche.
Il video nella parte finale ricorda che fornire alcolici a minori è reato. E’ proprio questo che si vuole evidenziare: a volte, dietro ad un comportamento a rischio di un minore c’è la compiacenza di un adulto… Si sa che per scoraggiare il consumo di bevande alcoliche tra i minori di 16 anni, i divieti da soli non bastano. Occorre pertanto uno sforzo supplementare da parte di tutti gli adulti ed una corretta informazione al fine di tutelare la salute dei ragazzi.
Il video è visibile all’indirizzo https://vimeo.com/123729427 ed è stato realizzato dalla Cooperativa Nuova Solidarietà di San Salvo. redazione@vastoweb.com

Più informazioni su