vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Presta i soldi ad un amico. Finisce in giudizio per usura ed estorsione

Più informazioni su

VASTO – Assolto. E’ durata 7 anni l’odissea giudiziaria di un imprenditore di Montenero di Bisaccia, A.C. finito in giudizio con l’accusa di usura ed estorsione. Ieri la sentenza di assoluzione è stata emess dal collegio presieduto dl giudice Bongrazio.   Gli assegni e la documentazione prodotta in aula dal difensore, l’avvocato Marisa Berarducci hanno convinto i giudici, dell’innocenza dell’imputato. Del resto lo stesso pm Enrica Medori aveva chiesto l’assoluzione dal reato di usura. “La vicenda del mio cliente è stata estremamente traumatica per lui. E’ finito nei guai perchè ha avuto pietà di un conoscente”,ha  annotato l’avvocato Berarducci all’uscita dall’aula soddisfatta per l’epilogo avuto dalla lunga odissea giudiziaria del suo assistito. Tutto è cominciato quando un conoscente di Fresagrandinaria di cui l’imputato si fidava gli ha chiesto un prestito. L’imprenditore lo ha aiutato. I due hanno pattuito una data per la restituzione del prestito. Alla scadenza del termine stabilito per la restituzione dei soldi l’imprenditore non ha ricevuto i soldi. “Quando ne ha preteso la restituzione sono cominciati i guai: è stato denunciato per usura ed estorsione. Fortunatamente il mio cliente ha conservato assegni e ricevute”, afferma l’avvocato Berarducci. La presunta vittima oltretutto non si era neppure costituita parte civile. 

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su