vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lapenna:"Ho ricevuto solidarietà da tutti tranne Desiati e Sigismondi"

Più informazioni su

VASTO. Conferenza stampa questa mattina a Palazzo di città per discutere del consiglio comunale di ieri sospeso a causa dell’aggressione verbale al sindaco da parte del consigliere comunale Davide D’Alessandro . “Era opportuno e necessario fare questo incontro –ha detto il presidente del consiglio comunale Giuseppe Forte- sia per parlare dell’approvazione del bilancio di previsione, ma anche per il fatto increscioso registrato. Mai si era arrivati prima ad una aggressione verbale del genere. Le istituzioni vanno rispettate. Va espressa solidarietà anche nei confronti del consigliere Guido Giangiacomo. Oggi essere consigliere sta diventando una colpa. Abbiamo dovuto chiedere l’intervento della forza pubblica che poi non è stato necessario utilizzare perché l’assemblea si è sciolta. La maggioranza non è scappata come è stato detto da alcuni. Ha lasciato l’aula perché l’assemblea si è sciolta”. “Quello che mi ha più spaventato –ha detto Antonio Del Casale segretario cittadino del Pd- sono le mancate reazioni di Massimo Desiati e Etel Sigismondi. In passato non è mai venuto meno nessun gesto di solidarietà per vicende meno gravi. Sigismondi ha cercato, nonostante quanto accaduto, in tutti i modi di conservare il numero legale dei consiglieri presenti per poter continuare la discussione dei punti all’ordine del giorno”. “D’Alessandro –ha continuato il consigliere comunale Paola Cianci- è intervenuto mentre si discuteva della sicurezza. Atteggiamento vergognoso da parte di chi si prepara ad amministrare la città”. Ed infine a parlare è stato proprio il sindaco . “Si è messo in moto a Vasto –ha detto Lapenna- un’operazione pericolosissima sicuramente in clima preelettorale che può far molto male. Ho dichiarato che non c’era il clima per andare avanti. Per ben due volte c’è stata aggressione vile anche nei confronti di Guido Giangiacomo e Simone Lembo. Ho ricevuto solidarietà da tutti i consiglieri di centrodestra presenti ieri sera, tranne che da Desiati e Sigismondi. Questo significa che considerano la mela marcia socio. Il consiglio comunale prima di me ha visto grandi sindaci, nessuno si è mai dovuto alzare perché non c’era il clima per continuare. Non è successo a Ciccarone, a Notaro e a Ritucci Chinni. Se questa città non è in grado di reagire contro chi attenta la vita democratica, il clima sarà sempre peggio per la nostra realtà. Riferirò questi fatti anche al Prefetto.

Paola D’Adamo  paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su