vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Manifestazione contro le trivelle: assenti sindaco e albergatori

Più informazioni su

VASTO. Questa mattina i rappresentanti del  Movimento cinque stelle, insieme all’europarlamentare Daniela Aiuto, il senatore Gianluca Castaldi ed il consigliere regionale  Pietro  Smargiassi, hanno preso parte all’iniziativa organizzata presso la Grotta del Saraceno a Punta Penna per discutere delle trivellazioni in Adriatico. Nel giorno della Liberazione –ha detto il consigliere regionale Pietro Smargiassi- avrei voluto parlare di un mare Adriatico al sicuro, libero dalla minaccia di insediamento delle trivelle, delle piattaforme di Ombrina Mare e Elsa e di tutte le altre sub strutture correlate e necessarie all’estrazione di idrocarburi dal nostro mare, purtroppo non è così. Oggi il pericolo Ombrina mare si staglia all’orizzonte più concreto che mai. Sin dai primi giorni del nostro insediamento in consiglio regionale io e gli altri ragazzi del Movimento eletti ci siamo battuti strenuamente al fine di salvaguardare la nostra costa. Ma di cosa stiamo parlando in concreto. Ombrina è un giocattolo che rovinerà la nostra regione. Parliamo di un progetto  che prevede, per sommi capi, la realizzazione di una piattaforma petrolifera di dimensioni 35 X 24 metri per un’altezza di 43,50 metri sul livello del mare collegata a 4-6 pozzi da perforare nel periodo di avvio del progetto. Alla piattaforma andrebbe collegata una grande nave che dovrebbe fungere da raffineria galleggiante destinata alle operazioni di separazione dell’olio dal gas. Il tutto in un’area a soli 6 chilometri dal parco nazionale della costa dei Trabocchi. Sappiamo che questo scempio se realizzato non avrà colori né vincitori nella politica regionale ma solo vinti perché nulla o quasi è stato fatto, con forza per esprimere un no deciso alle trivellazioni. Da vastese –ha concluso Smargiassi- non riesco a giustificare l’assenza del sindaco di Vasto, l’assenza ingiustificata degli operatori degli stabilimenti balneari e degli albergatori”. “Anche Stefania Pezzopane  ha votato contro –ha continuato il senatore Castaldi- e deve dirlo. Basta controllare il resoconto. Da quando c’è il voto elettronico –spiega Castaldi- sappiamo cosa ha votato il nostro rappresentante. Abbiamo un comitato d’affari che sfrutta i nostri soldi, i soldi dei cittadini”. Castaldi ha inoltre salutato con particolare affetto la presenza della signora Angela Poli Molino, tra i pochissimi ex rappresentanti politici cittadini presenti alla manifestazione  insieme ad Edmondo Laudazi e Fabio Gangiacomo.

Paola D’Adamo  paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su