vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Omicidio di Vasto marina. Processo con il rito abbreviato

Più informazioni su

VASTO – Gli avvocati di Joseph Martella,57 anni, l’uomo che l’8 marzo scorso ha strangolato la compagna Daniela Marchi in un momento di ira intendono chiedere per il loro assistito il processo con il rito abbreviato. L’ora della morte è purtroppo nota e altrettanto nota è la dinamica con cui è stato commesso l’omicidio. I legali aspettano i risultati dell’autopsia per stabilire se chiedere o meno una perizia psichiatrica per Martella. La prova scientifica è centrale in questa inchiesta, è il cuore del problema. La perizia potrebbe stabilire cosa è scattato nella mente dell’uomo la sera dell’8 marzo scorso. «Con Daniela sono morto anch’io», continua a ripetere Martella da quasi due mesi . « Non sta affatto bene. Continua a fare il nome della compagna che amava tantissimo. É disperato e chiede scusa », raccontano i difensori, gli avvocati Alessandro Orlando e Massimiliano Baccalà. Il movente dell’omicidio resta un mistero. L’indagato ha rimosso. Non parla più dei minuti che hanno preceduto il delitto. Nessuno sa perché quella sera litigò con Daniela Marchi e cosa lo fece infuriare. L’omicidio a distanza di due mesi resta un delitto inaspettato e inspiegabile commesso da un uomo definito da chi lo conosce «garbato e silenzioso». 
Paola Calvano 
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su