vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Oggi è la festa dei lavoratori. C’è davvero poco da festeggiare

Più informazioni su

SAN SALVO. “Siamo in piena emergenza lavoro -sostieneil sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca- la disoccupazione non sembra arrestarsi nonostante l’annunciata rivoluzione delle norme sul lavoro.
Le rilevazioni dell’Istat dicono che a marzo il tasso di disoccupazione è salito di 0,2 punti percentuali, arrivando al 13%. Numeri che non aiutano all’ottimismo, anzi gettano un’ombra sinistra sulla speranza che si possa invertire la rotta in tempi brevi.
Come comunità, tenendo sempre bene a mente quelle che sono le competenze e le responsabilità di un Ente locale, abbiamo il dovere di mantenere vivo e vigile il livello di attenzione.
E lo facciamo con gesti visibili di vicinanza alle aziende industriali e artigianali, le quali continuano a produrre nel nostro territorio, fonte di reddito per migliaia di famiglie e che contribuiranno a costituire le pensioni del domani.
L’amministrazione comunale che presiedo ha attivato, sin dal suo insediamento, politiche di contenimento dei costi sui servizi alle imprese per contribuire a ridurre, seppur in maniera indiretta, le spese di esercizio. Prossimità alle aziende che sono il nostro l’orgoglio e che in questi anni hanno dato vita a una nuova classe sociale: quella dei lavoratori.
Lavoratori che hanno saputo dimostrare competenza, affidabilità e alta professionalità. Grazie a loro le aziende, nel frattempo diventate internazionali, hanno mantenuto i livelli di produzione e di permanenza a San Salvo grazie a questi lavoratori che voglio pubblicamente ringraziare.
Di pari passo siamo andati avanti con le politiche di sostegno al reddito e senza ridurre le attività dei servizi sociali garantiti a tutti i cittadini.
Attenzione che avvertiamo di dover avere nella consapevolezza che una parte della nostra recente storia è stata scritta proprio all’arrivo poco più di 50 anni fa dei primi insediamenti industriali a Piana Sant’Angelo.
Il lavoro è un bene dell’uomo. Lo dice Giovanni Paolo II, e voglio ricordare la sua venuta a San Salvo il 19 marzo del 1983, nella Laborem Exercens dove spiega come il “lavoro che  – nel molteplice senso di questa parola – è un obbligo, cioè un dovere, al tempo stesso esso è anche una sorgente di diritti da parte del lavoratore. Questi diritti devono essere esaminati nel vasto contesto dell’insieme dei diritti dell’uomo, che gli sono connaturali, molti dei quali sono proclamati da varie istanze internazionali e sempre maggiormente garantiti dai singoli Stati per i propri cittadini”.
In questa giornata vada la nostra solidarietà a chi è senza lavoro e a cui rivolgo il mio pensiero come sindaco di questa laboriosa comunità.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su