vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

I soliti ignoti tornano a colpire in riviera. Nel mirino l'azienda di trasporti Tessitore

Più informazioni su

VASTO. I ladri tornano in città. Martedi notte una gang sono riusciti ad entrare negli uffici della società Tessitore e dopo aver rubato le chiavi di un furgone si sono allontanati con il mezzo appena immatricolato. Il valore del furgone si aggira sui 20 mila euro.L’amara scoperta è stata fatta dal titolare ieri mattina. Non è purtroppo il primo furto subito dall’imprenditore. E intanto molti anziani residenti in riviera hanno ricevuto la visita di falsi ispettori Inps incaricati di verificare i documenti per ottenere dallo Stato il bonus pensioni annunciato dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi.
Non c’è pace per imprenditori e  residenti della riviera.La vigilanza privata non è bastata a scoraggiare la gang di professionisti che la notte fra martedi e mercoledi ha messo a segno l’ennesimo furto ai danni dell’azienda di trasporti  Tessitore, in contrada San Tommaso. I ladri, evidentemente a conoscenza dei luoghi, sono riusciti in pochi minuti a forzare un cancello e ad entrare nell’azienda. Raggiunto un ufficio hanno preso le chiavi di un furgone Fiat. La mossa successiva è stata la sistemazione sul furgone della targa di un altro mezzo.Subito dopo la gang si è allontanata. No si sa se in direzione nord o sud. Il furto è stato scoperto diverse ore dopo e denunciato ai carabinieri. I militari ieri mattina hanno compiuto un sopralluogo e raccolto indizi ma al momento le bocche sono cucite. Non è la prima volta che l’azienda Tessitore viene derubata. Due anni fa una gang portò vi persino la cassaforte. Paola Calvano paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su