vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Memorial "A. Mariani-M. Pavone": per ora brillano Pescara, Samp, Inter, Spalato, Fiorentina e Cesena

Più informazioni su

PINETO. Presentazione ufficiale ieri sera a Pineto del Memorial “A. Mariani-M- Pavone” che vede impegnati gli “Allievi” di diverse squadre di A e B oltre ai padroni di casa del Pineto in un torneo che già si è mostrato accesissimo agonisticamente parlando. A condurre la serata in piazza la brava giornalista sportiva Roberta Di Sante e da Luca Romanelli. La presentazione è stata trasmessa in diretta da Rete 8. Musica, interviste, risate, divertimento e curiosità che man mano sono state svelate sul palco. 
Dodici squadre, tre gironi e due squadre straniere.  
Intanto sul campo dopo la partita inaugurale il 2 giugno che ha visto vittoriosa la Fiorentina sul Pineto ieri altri match interessantissimi. Il Lanciano si è arreso per 3-0 all’Hajduk Spalato.  I forti croati battono il Lanciano ad Atri con un perentorio 3-0. Subito in vantaggio l’Hajduk al 2’ p.t. con Vujcic che parte forte, il Lanciano che prova ad entrare in partita ma arriva il raddoppio croato con Vidivic al 26’ p.t. Nel secondo tempo ancora l’Hajduk al 8’ s.t. con Vujcic che porta il risultato sul 3-0 .
Partita molto equilibrata tra Cesena e Milan. Uno a zero il risultato finale in favore dei bianconeri e ben giocata da entrambe le squadre. La partita si sblocca solo a cinque minuti dalla fine con una punizione calciata dal difensore cesenate  Salcuni che trafigge il portiere del Milan che nulla può. 
Nella sfida tra due delle squadre che puntano tantissimo ai settori giovanili e due big del Memorial, Juventus e Sampdoria, ad avere la meglio è la squadra blucerchiata. Gara condizionata dal gran caldo, le due squadre partono a ritmi lenti, ma con il passare dei minuti è la Sampdoria ha rendersi pericolosa con delle ripartenze che mettono in difficoltà la difese bianconera. Al 30’ p.t. è Balde a portare in vantaggio la squadra blucerchiata con una bella azione personale in area, salta il diretto avversario e trafigge il portiere. Nel secondo tempo è la Juventus a fare la partita per cercare il pareggio che arriva al 18’ s.t. con Mancini che di testa concretizza una bella azione dalla sinistra. Ma al 27’ s.t. ancora Balde per la Sampdoria riporta in vantaggio i blucerchiati. Nel finale arrembaggio juventino ma il risultato non cambia.
Vince anche l’Inter non deludendo le aspettative contro l’Ascoli Piceno. Due a zero il risultato finale. Prima frazione molto equilibrata con le squadre attente su tutte le posizioni. Sul finire del tempo gran tiro di Maranzino che colpisce la traversa. Ripresa più blanda con le squadre che si equivalgono e quando si pensa al pareggio arriva il formidabile 1-2 dell’Ascoli che segna prima con Di Sabatino (32’ s.t.) direttamente da calcio di punizione e poi con Caddeo al termine di una ripartenza fulminea dei bianconeri.
A gonfie vele il Pescara che stende per 3-0 il Watford. Primo tempo abbastanza equilibrato con il Pescara che esprime una maggiore predominio territoriale. Sul finire dei primi 40’ un paio di occasioni di marca adriatica ottimamente sventate dall’estremo Hoskins. Nella ripresa il Pescara sfonda al minuto 15’ quando Putrino conduce e conclude una ripartenza per l’1-0. Raddoppio di D’Angelo su rigore guadagnato dalla percussione di Labarba al minuto 32’. 3-0 finale di testa realizzato da Soro.
Gli incontri di oggi: Pineto-Ascoli Picchio; Virtus Lanciano-Sampdoria;Milan-Watford; Inter-Fiorentina; Cesena-Delfino Pescara; Juventus-Hajduk Spalato. Tiziana Smargiassi tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su