vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

I tifosi del Pescara "invadono" Bologna. I rossoblu pensano scenografie spettacolari. Assente Bjarnason

Più informazioni su

PESCARA. I tifosi ci credono e lo fanno rispondendo con il sold out del settore ospiti del Dall’Ara di Bologna. Uno stadio che va verso il tutto esaurito per la sfida in programma martedì sera Il Pescara in A può diventare realtà ma deve passare dalla sfida di ritorno contro il Bologna. All’andata non si è andati oltre lo 0-0 , risultato che favorisce i rossoblu che avranno a disposizione per il miglior piazzamento in classifica durante la stagione due risultati su tre. Il Pescara però vuole la A. “La prima un pari. La seconda a noiiii” dichiarano gli ultras che si stanno organizzando per far sentire i biancoazzurri come a casa.  La caccia al biglietto continua. Alcuni hanno preferito partire con largo anticipo e se lo sono assicurati ancora prima del match di andata all’Adriatico. Altri sperano di riuscire a trovarlo all’ultimo minuto e di poter poi gioire con i loro beniamini del ritorno in A.
Ma la tifoseria del Bologna risponde: “Bandiere, sciarpe, vessilli, magliette, persino lenzuola: va bene tutto, purché sia rossoblù e venga esposto su terrazze, finestre e davanzali. Bologna deve vestirsi con i colori della propria squadra” è il richiamo alle ‘armi’ che il club di Saputo e Tacopina ha lanciato ieri mattina per portare la città alla giusta temperatura nel pre match. E si pensa anche ad una coreografia particolare sotto le Due Torri. Un pienone che non si vedeva da tempo se non per i concerti al Dall’Ara.
Ufficiale intanto l’assenza di uno dei protagonisti assoluti di questa buona stagione biancoazzurra. Birkir Bjarnason esploso finalmente nel club abruzzese dopo una parentesi non positivissima alla Sampdoria, è stato chiamato dalla nazionale islandese per una gara importante valevole per la qualificazione agli Europei. No secco quindi nei confronti di una possibile assenza di Bjarnason da parte della sua nazionale. A sostituire il biondo centrocampista ci sarà probabilmente Brugman considerando i 4 punti di sutura al sopracciglio per Salamon rimediati nella gara d’andata che potrebbero impedirgli di scendere in campo. Tiziana Smargiassi tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su