vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La criminalità vince. Fuga dei commercianti dal Vastese

Più informazioni su

SAN SALVO. Prima Pietro Tinari adesso Antonio Lipartiti. I commercianti gettano la spugna sconfitti dall’illegalità e dall’indifferenza. Per chi scrive è una vittoria amara. Chi aveva temuto  che svuotare le caserme sarebbe stato un invito alla criminalità purtroppo ha avuto ragione. ” Mi arrendo. Ha vinto l’illegalità. Chiudo il punto vendita di San Salvo e forse anche gli altri. Mi trasferisco all’estero. Qui ormai non si vive più”. Antonio Lipartiti titolare  del punto vendita Tesla Bike di via Grasceta a San Salvo chiude per ” eccesso di furti”. Tre in un mese. L’ultimo la notte fra venerdi e sabato. La gang ha sfondato  con una vettura una delle vetrine del negozio e, una volta dentro, ha portato via tutte le biciclette. ” Persino quelle da bambino “, dice Antonio Lipartiti. 
Il terzo furto ha portato via anche l’entusiasmo e la voglia di combattere. L’amarezza e lo sconforto alla fine hanno vinto. Ora più che mai il Vastese si sente abbandonato. E non lo dice il cronista, Lo racconta ciò che accade.  “Non dormo più la notte per colpa della delinquenza. Sono profondamente amareggiato e stanco. Che senso ha lavorare tanto se in pochi minuti ti portano via tutto”. Non possiamo fare altro che rigirare la domanda a chi di dovere. Paola Calvano paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su