vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Maturità 2015 all’Istituto Tecnico Agrario “Cosimo Ridolfi” di Scerni

Più informazioni su

SCERNI. Oggi la seconda prova differenziata in base all’indirizzo: Produzioni Vegetali, Gestione dell’Ambiente e del Territorio ed Enologia Anche all’Istituto Tecnico Agrario “Cosimo Ridolfi” di Scerni è terminata qualche ora fa la seconda prova degli esami di Stato 2015. Dopo la prova di italiano di ieri uguale per tutte le scuole, oggi si è svolta la prova differenziata in base al percorso scolastico. Le tracce per l’Istituto Agrario, incentrate a seconda dell’indirizzo, sulle Produzioni Vegetali, sulla Gestione dell’Ambiente e del Territorio e sull’Enologia, prevedevano una prima parte da svolgere obbligatoriamente trattando il tema somministrato e una seconda parte rispondendo a due dei quattro quesiti proposti.
Al termine della seconda prova, gli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario di Scerni si dicono “Complessivamente soddisfatti sia della prova d’italiano svolta ieri che per la seconda di oggi”. In quanto alle difficoltà riscontrate, i futuri Periti Agrari affermano che “Può sembrare strano ma le tracce sono state più semplici del previsto. Più che altro – spiegano alcuni studenti – la paura era che uscissero argomenti particolari e di cui non eravamo ben preparati, invece, tutto è andato per il meglio”.
Quale prova era o è la più temuta?  “La prova più “pericolosa” – spiega Francesco Ottaviano, studente dell’Istituto Agrario – era quella di oggi: essendo tracce provenienti dal Ministero dell’Istruzione temevamo temi molto difficili da trattare su argomenti eccessivamente complessi. Possiamo dire che ormai il peggio è passato anche se ci aspettano ancora due prove molto impegnative”.
A proposito delle altre due prove, ora siamo a metà strada ma mancano ancora la terza prova e gli “orali”, su quali materie vi state preparando? “Alla terza prova porteremo zootecnia, viticoltura, gestione e inglese. Mentre per gli orali, che inizieranno il 25 giugno, ognuno parte da un argomento a piacere illustrato nella mappa o tesina precedentemente consegnata alla commissione, per poi proseguire con le domande dei docenti”.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su