vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

In giunta ingresso di Luigi Marcello, il settimo assessore, rientra Masciulli

Più informazioni su

VASTO. Il vice sindaco facente funzioni Vincenzo Sputore ha risolto in pochi giorni una crisi che si trascinava all’interno dell’amministrazione comunale da mesi, e che il sindaco Lapenna fino al momento della sua autosospensione non aveva saputo o voluto dirimere. Certo la soluzione non è tra le più geniali perché di facce nuove non se ne vedono, ed è solo un rimpasto per consentire una navigazione più agevole ad una amministrazione che ha rischiato negli ultimi mesi di affondare più volte. Una mossa, peraltro, da leggere anche in proiezione futura, in termini di alleanze, in vista del maggio 2016 e, con la ammissione di fatto, che i cespugli della sinistra (Sel) sono sempre meno funzionali in termini di voti, ad una coalizione che guarda all’elettorato di centro in maniera più attenta ed avida di consensi non solo a livello locale. Non abbiamo dubbi che la regia dell’operazione abbia avuto il concorso decisivo da parte del sindaco, che continua autosospeso, ragionevolmente, ma altresì attento e vigile. Nel dettaglio, Luigi Marcello (Abruzzo civico), ex speriamo contestatore acerrimo dell’amministrazione Lapenna, diviene da oggi assessore ai Servizi, Luigi Masciulli (Psi), altro contestatore e dimissionario, ritorna assessore all’ Urbanistica e Pianificazione territoriale con in più la delega alla Pubblica Istruzione e Sport, Marco Marra assessore all’Ambiente e all’Ecologia cede qualcosa in termini direttamente proporzionali all’appeal che il suo partito va perdendo nei confronti dell’amministrazione di centrosinistra. Gli altri tutti al loro posto, nel quale presumibilmente resteranno fino alla prossima primavera, perché ormai si vede la bagarre è già cominciata. 

Paola D’Adamo  paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su