vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Parco costa teatina: strategie per il futuro del territorio e delle imprese

Più informazioni su

VASTO. Il Consiglio Generale di Confindustria Chieti Pescara convocato ieri a Vasto sotto la guida del Presidente Gennaro Zecca si è trovato unito nel deliberare le linee guida dell’Associazione su tre temi strategici per il futuro del territorio e dell’attività imprenditoriale, fonte di sviluppo per il sistema socio-economico della Regione.
La prima delibera del Consiglio di ieri ha decretato che l’Associazione tutelerà le imprese e il tessuto industriale ricorrendo contro l’istituzione del Parco della Costa Teatina, qualora dopo gli approfondimenti della documentazione, verrà ravvisato il presupposto di un ricorso alla magistratura. L’Istituzione del Parco della Costa Teatina con la sua attuale perimetrazione è un gravissimo danno per l’economia e la stessa immagine dell’Abruzzo, perché insiste su aree fortemente antropizzate. Inoltre le sole norme di salvaguardia rischiano di ingessare le attività economiche del territorio per un lunghissimo periodo, fermando di fatto lo sviluppo del territorio e precludendo ogni investimento.
Il Presidente Zecca ha poi potuto annunciare che la fusione delle Camere di Commercio di Chieti e di Pescara da progetto sostenuto da molto tempo dagli imprenditori del sistema in ottica di efficienza e operatività, e portato avanti con determinazione dai due presidenti camerali Becci e Di Vincenzo è diventato ora realtà con il sì della Conferenza Stato-Regioni. Solo vantaggi per le imprese, che potranno attingere ad un sistema maggiormente efficiente, e ai consistenti finanziamenti previsti dal programma nazionale per la riorganizzazione delle CCIAA.
Riorganizzazione verso l’efficienza e la semplificazione anche per il Sistema regionale di Confindustria: il Consiglio Generale di Chieti Pescara infatti ha deliberato il pieno consenso ai documenti organizzativi che disegnano un’unica Confindustria Regionale. Il progetto di regionalizzazione portato avanti dal Presidente di Confindustria Abruzzo Agostino Ballone entra nella fase operativa, si attendono ora identiche delibere da parte delle associazioni di Teramo e L’Aquila per veder nascere l’ente unico regionale.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su