vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Amministratori vastesi a Roma per dire no a Ombrina, si decide tra 3 settimane

Più informazioni su

ROMA. Rinviata di tre settimane la conferenza dei servizi per decidere il futuro dell’Adriatico. Oggi a Roma per prendere parte alla manifestazione erano oltre 300. Una delegazione di circa 30 persone è partita da Vasto. Tra gli amministratori vastesi insieme al sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, c’erano anche l’assessore Marco Marra e la consigliera di Sel Paola Cianci. 
“La mobilitazione di tanti amministratori abruzzesi -ha dichiarato l’avvocato Paola Cianci- a partire dal sindaco di Vasto Lapenna, presidente Anci Abruzzo, del Sottosegretario all’Ambiente Mazzocca, delle associazioni ambientaliste, dei comitati, dei  movimenti con una grande presenza di giovani venuti da tutto Abruzzo e non solo. E’ la prova che il Ministero non può decidere senza tener conto di questa irriducibile volontà popolare che non manca occasione di ribadire la propria contrarietà ai progetti di petrolizzazione a largo delle nostre coste.
La contrarietà  a tale progetto, espressa dal Consiglio Comunale di Vasto attraverso l’approvazione di tanti documenti politici, oggi è stata fortemente rappresentata attraverso la nostra presenza a Roma”.
“Un buon risultato per l’affluenza -ha detto l’assessore Marco Marra, se consideriamo che oggi è un giorno lavorativo. E’ stato utile fare fronte comune con gli enti. Il sindaco di Vasto è arrivato insieme a dei tecnici per poter presentare il progetto e rispondere a questioni tecniche. Il ministro però non ha permesso che si sedessero all’incontro anche loro. E’ stato impedito di esporre il progetto anche se prima avevano detto che sarebbe stato possibile farlo”,
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su